Pubblicato il 27/12/2019 ore 15:10

INTENTI COMUNI Bosch e Ducati, due giganti nei rispettivi mondi che, come due insiemi matematici, s’intersecano con un obbiettivo comune. La partnership tra i due brand va avanti da anni e continuerà anche nel 2020, sempre con lo stesso intento: lo sviluppo di nuovi sistemi e di tecnologie innovative per ridurre al minimo gli incidenti senza, tuttavia, rinunciare al piacere di guida.

DUE APPUNTAMENTI Il 2020 sarà un anno ricco di avvenimenti per Ducati, uno su tutti il bellissimo appuntamento a Misano con il WDW, che quest’anno si terrà dal 17 al 19 luglio presso il Misano World Circuit Marco Simoncelli. Bosch sarà presente con una serie di attività teoriche e pratiche che si snoderanno nell’arco dei tre giorni e che vedranno il tema della sicurezza, abbinato al piacere di guida, in primo piano. Inoltre, dopo l’inaugurazione del 2017, Bosch rinnova la sua presenza accanto a Ducati nell’ambito dei corsi di guida Ducati Riding Experience (DRE) Road.WDW 2018

COSA ARRIVERÀ Dalla partnership tra Ducati e Bosch stanno già arrivando tanti spunti per il futuro. Di alcuni di questi ve ne abbiamo già parlato anche sulle nostre pagine web come il Radar Cruise Control (sviluppato sulla Multistrada 1260) oppure il sistema di intercomunicazione tra veicoli e infrastrutture V2X (vehicle to x). Questo e tanto altro ancora è in fase di sviluppo, ne vedremo delle belle (di sicur(ezza)o)

 

 


TAGS: bosch ducati bosch ducati 2020 accordo bosch ducati 2020