Autore:
Paolo Sardi

BUON COMPLEANNO Come nel più classico dei gialli, in cui l'assassino torna sempre sul luogo del delitto, BMW usa di nuovo il Concorso di Eleganza di Villa d'Este per deliziare gli appassionati a suon di concept. Parlando di moto (ma c'è anche una macchina, la si vede in uno scatto della gallery), la star di quest'anno è la BMW R5 Hommage, che, come dice il nome stesso, vuole celebrare la R5 a 80 anni dalla sua presentazione. E per farlo cerca di proporre un inedito di mix di stili custom e vintage con elementi hi-tech.

UN CUORE ANTICO Il team capitanato da Edgar Heinrich e che ha come matita solista Ola Stenegard ha disegnato un moto che incarna l'essenza del motociclismo, con forme minimaliste. La BMW R5 Hommage utilizza un motore boxer d'epoca, fornito dall'appassionato Sebastian Gutsch, impreziosito poi da dettagli in alluminio lucidato che contrastano con elementi opachi e con un compressore a fare da proverbiale ciliegina sulla torta. Il telaio è rigido, con tubi in acciaio a sezione ovale che collegano direttamente il cannotto di sterzo al mozzo posteriore. All'avantreno c'è invece una forcella telescopica, una soluzione che a suo tempo debuttò proprio sulla R5 originaria, ai piedi della quale si nota un freno a disco lavorato da una pinza a sei pistoncini..

DETTAGLI PREZIOSI Confezionata da due specialisti rinomati come Ronny e Benny Noren, la BMW R5 Hommage ha mille dettagli capaci di catturare gli sguardi, a partire dal serbatoio allungato e dal parafango posteriore minimalista. Entrambi sono verniciati in un classico nero con filetti bianchi, che, nella parte centrale, è sfumato e lascia vedere in trasparenza un po' di acciaio. Tra i componenti più riusciti spiaccano le leve, incernierate all'estremità del manubrio, e la sella, confezionata artigianalmente in pelle con cura certosina. 


TAGS: concept bike villa d'este concorso d'eleganza novità moto BMW R5 Hommage Ronny e Benny Noren Edgar Heinrich Ola Stenegard