Sharing

Bird Three: il monopattino con la frenata automatica d’emergenza


Avatar di Claudio Todeschini , il 16/10/21

1 mese fa - Bird Three, ecco com'è fatto il nuovo monopattino elettrico. Il video

Con la batteria da 1 kWh il nuovo monopattino elettrico di Bird garantisce un’autonomia record, ma anche tanta sicurezza. Eccolo in video

Lo abbiamo scritto qualche giorno fa, parlando della nuova tecnologia di Bird per rilevare quando un monopattino sale - illegalmente - sul marciapiede: il futuro della mobilità dolce passa anche per gli ADAS, ossia i sistemi di assistenza alla guida. 

THREE, UN NUOVO MONOPATTINO

Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing

Dopo il Bird Air, già in vendita al pubblico da qualche mese, l’azienda di micromobilità Bird ha presentato Three, nuovo monopattino per lo sharing progettato con un duplice obiettivo: essere il mezzo con il minor impatto ambientale possibile, e al tempo stesso capace di garantire un elevatissimo standard di sicurezza.

APPROCCIO SOSTENIBILE 

Sul fronte della sostenibilità, Bird Three ha una batteria dalla capacità di 1 kWh, la più grande mai vista su un mezzo del genere. Una scelta che permette di aumentare l’autonomia, e di conseguenza di ridurre il numero di volte che il monopattino va recuperato per la ricarica (con gli annessi costi in termini di consumi ed emissioni dei mezzi, tipicamente furgoni, usati per svolgere questo lavoro). Allo stesso modo, la batteria può durare più a lungo, e non è necessario sostituirla - e quindi smaltirla - a metà del ciclo di vita del monopattino.

Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing

VEDI ANCHE



BATTERIA AL SICURO Bird Three offre anche il monitoraggio diagnostico in tempo reale per l’erogazione della potenza, così da mantenere la batteria il più a lungo possibile in buona salute. La protezione certificata IP68 garantisce inoltre che gli accumulatori siano sigillati ermeticamente, a prova di polvere, acqua e furto. Bird certifica le batterie Three per più di 22.500 km.

CIRCOLARE Bird Three è stato progettato cercando di seguire i principi di economia circolare, ossia la riduzione degli sprechi nell’uso delle materie prime e nel processo produttivo, ma soprattutto per massimizzare il recupero e il riciclo di scarti e materiali in fase di smaltimento.

SICUREZZA A BORDO 

Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing

Sicurezza intesa innanzitutto come robustezza: il telaio è realizzato con acciaio A380 di derivazione aeronautica con estrusioni in alluminio: secondo Bird, dovrebbe resistere a più o meno 60mila impatti sul marciapiede. E in ogni caso, il Three monta un cavalletto antiribaltamento che lo rende stabile anche su superfici sconnesse.

DESIGN PER TUTTI La pedana del Three è più lunga e il manubrio più largo, così da accogliere comodamente persone di tutte le stature. Sul piantone è presente un indicatore ad alta visibilità per capire immediatamente lo stato di carica di un veicolo. Il monopattino monta faro anteriore e luce freno a LED che offrono grande visibilità attiva e passiva, anche nelle ore diurne.

Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing

GOMME ANTIFORATURA Se si buca o si rompe la gomma di un monopattino personale è una seccatura, ma è una seccatura che si può risolvere. Per i mezzi destinati allo sharing Bird ha pensato a una soluzione più tecnologica, che prevede pneumatici autosigillanti capaci di garantire un buon assorbimento delle asperità del terreno, e quindi comfort di marcia, senza rischio di forature, e senza ricorrere a complessi (e costosi, aggiungo io) sistemi di sospensioni.

FRENATA AUTOMATICA Il Three monta doppi freni indipendenti, con due leve al manubrio, così da ridurre gli spazi di frenata. È anche il primo monopattino dotato della tecnologia di sicurezza attiva per la frenata autonoma d’emergenza. In aggiunta, i cavi dei freni sono quasi del tutto nascosti all’interno del telaio. Tecnologico anche l’acceleratore, con doppio sensore, così da garantire maggior precisione nel controllo della velocità, soprattutto a chi è meno avvezzo all’uso di un monopattino. Per i neofiti è presente anche la modalità Beginner (Principiante), sviluppata proprio per permettere agli utenti di acquisire gradualmente sicurezza con il mezzo.

Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing Bird Three, il nuovo monopattino per lo sharing

AGGIORNAMENTI OTA Il nuovo sistema operativo di Bird permette, come sulle automobili più moderne, gli aggiornamenti Over-The-Air, senza necessità di personale o di ricovero in officina: vantaggioso sia in termini di costi che di rapidità nella distribuzione degli update. A questo si aggiunge anche una sofisticata diagnostica in tempo reale che, grazie a oltre 200 input sensoriali sul veicolo, permette di rilevare in tempo reale potenziali guasti e problemi.


Pubblicato da Claudio Todeschini, 16/10/2021
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox