WDW 2020: Ducati rimanda la festa al 2021 a causa del Coronavirus
Eventi moto

Covid-19 più forte (per ora) della passione Ducati, WDW nel 2021


Avatar di Danilo Chissalé , il 19/03/20

1 anno fa - Il COVID-19 obbliga Ducati a spostare al 2021 la sua festa a Misano

L'emergenza sanitaria in corso obbliga Ducati a rimandare al 2021 la tradizionale festa con gli appassionati delle Rosse

RINVIO DOVEROSO Il Coronavirus cambierà le nostre abitudini? Forse. Cambierà la nostra agenda? Certamente. Purtroppo l’emergenza sanitaria in corso nell’ultimo periodo ha assunto proporzioni tali per cui vanno prese misure drastiche. Tra queste rientra anche l’annullamento o il rinvio a data da destinarsi di alcune manifestazioni pubbliche legate al mondo dei motori, come il leggendario TT, o i Campionati Europei di calcio e perfino le Olimpiadi. Tra questi, sfortunatamente, rientra anche il WDW, l’appuntamento a cadenza biennale che raggruppa centinaia di migliaia di appassionati Ducati provenienti da tutto il mondo. Il Paddock gremito del WDW 2018 Il Paddock gremito del WDW 2018

VEDI ANCHE



CONFERMA WEB A confermarlo è la stessa Ducati tramite le pagine del proprio sito internet nella sezione dedicata alla manifestazione che si sarebbe dovuta svolgere nel mese di luglio presso il Misano Wolrd Circuit intitolato a Marco Simoncelli. Le parole utilizzate comunicano rammarico ma lanciano un messaggio di speranza: “Dato il periodo che tutto il mondo sta attraversando, abbiamo deciso di rinviare il World Ducati Week all’estate 2021. Faremo di tutto perché la prossima edizione sia ancora più grande e coinvolgente. Perché una festa si può rimandare, ma una passione non si spegne mai! #ForzaDucati”.

L’ULTIMA EDIZIONE L’edizione 2018, a cui presi parte, fu quella dei record. Record di affluenza, record di attività organizzate e record di piloti schierati grazie alla coinvolgente iniziativa della Race of Champions che ha visto sfidarsi tutti gli alfieri Ducati provenienti da MotoGP e Superbike in sella a speciali Ducati Panigale V4 S. Le moto protagoniste della corsa sono poi finite all’asta con il ricavato devoluto in beneficenza. Chissà cosa ci riserverà l’edizione 2021, ci vorrà un po’ di pazienza ma ne varrà certamente la pena.


Pubblicato da Danilo Chissalè, 19/03/2020
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox