Pubblicato il 22/11/20

OCCHIO AI FURTI! Le e-bike sono una figata, piacciono a tutti, e con il bonus mobilità piacciono ad ancora più persone. Anche quelle più economiche, però, costano molto di più rispetto agli equivalenti modelli a pedalata tradizionale: inevitabile, dunque, che suscitino l’interesse di ladri e malintenzionati. Come tutelarsi, specialmente se per motivi svariati non c’è altra soluzione che il parcheggio in strada?

VERSATILE E INVISIBILE Una possibile risposta arriva da Trackting Evo, antifurto realizzato da un’azienda italiana specializzata nei localizzatori GPS professionali: piccolissimo e leggerissimo (12 grammi), può essere installato su qualsiasi bici elettrica, ma anche monopattini e cargo bike, senza modificarne l’estetica, purché si tratti di un mezzo dotato di batteria. Nascosto nel vano motore, oppure in quello degli accumulatori, o nello spazio tra telaio e motore, viene infatti alimentato dalla batteria stessa, con i vantaggi e la comodità che potete immaginare (su tutte, non doversi ricordare di cambiare un altro paio di pile). Evo dispone comunque di una batteria tampone, qualora quella della e-bike si scarichi.

Trackting Evo: piccolo e leggero (12 gr)

COME FUNZIONA Una volta montato e attivato da un professionista della rete Trackting, il dispositivo si attiva e disattiva dalla app (disponibile per iOS e Android). In caso di furto o manomissione, Evo chiama il cellulare del proprietario, e inizia a tracciare il veicolo in tempo reale sulla mappa, indicando posizione, direzione e velocità. La presenza di un accelerometro dovrebbe scongiurare i (possibili) falsi allarmi. Il segnale GPS rileva la bicicletta con un’approssimazione davvero buona, entro i cinque metri, e funziona anche al chiuso, nei garage e nei box. La app permette di tenere sotto controllo il livello della batteria della bicicletta e della batteria tampone del dispositivo.

Trackting Evo: la schermata di allarme

ANCHE PER LE EMERGENZE Evo può essere utilizzato come salvavita durante le escursioni: in caso di emergenza è infatti possibile condividere la propria posizione con i contatti impostati all’interno dell’app. Se poi si dispone di più e-bike - o altri veicoli elettrici, lo stesso account Trackting consente di gestire più localizzatori. Nessun problema anche se si va all’estero: l’antifurto funziona sia in Italia che in altri 49 paesi europei.

QUANTO COSTA Diversamente da altri servizi analoghi Trackting Evo non prevede alcun canone mensile, ma il solo prezzo d’acquisto, che nel periodo di lancio sarà di 179 euro. L’antifurto sarà disponibile entro la fine dell’anno presso i migliori rivenditori specializzati.
 


TAGS: gps antifurto e-bike Trackting evo localizzatore