LA MOSTRA Ducati ha inaugurato questa mattina nel suo Museo di Borgo Panigale (Bologna) la mostra “Anatomia della velocità”. Si tratta di una mostra temporanea, la terza nella storia del Museo, che sarà aperta al pubblico da domani 30 maggio fino all’8 ottobre 2019: una esposizione esclusiva, curata da Ducati stessa, dedicata all’aerodinamica delle MotoGP del marchio bolognese. Questa viene raccontata attraverso video proiezioni, fotografie, molti componenti aerodinamici e anche esemplari di carene utilizzate dai bolidi Ducati durante i Gran Premi.

COSA C'È La mostra si basa sull’idea di raccontare come l’aerodinamica sia una componente fondamentale per le performance di Ducati, e di conseguenza per l’eccellenza che è stata in grado di raggiungere nel corso degli anni. Si parte dalla spiegazione del concetto di aerodinamica come viene interpretato da Ducati, per poi addentrarsi nello specifico su quali sono state nel corso della sua storia le soluzioni utilizzate nell’ambito della MotoGP. Ad arricchire la mostra anche una chicca assoluta: l’esclusiva esposizione di due carene utilizzate da Ducati nei Campionati MotoGP 2015 e 2017 e quella della Ducati Desmosedici GP16.

INAUGURAZIONE L’inaugurazione della Mostra “Anatomia della velocità” al Museo Ducati si è svolta, con tanto di taglio del nastro, alla presenza dei piloti MotoGP del team Mission Winnow Ducati, Andrea Dovizioso, Danilo Petrucci e Michele Pirro, pronti per il GP del Mugello. Prima, per i giornalisti presenti, si è svolta una conferenza stampa durante la quale sono intervenuti Claudio Domenicali (Amministratore Delegato Ducati), Luigi Dall’Igna (Direttore Generale Ducati Corse), Edoardo Lenoci (Responsabile Sviluppo Aerodinamico) e Alessandro Valia (Tester Ufficiale Ducati).

DICHIARAZIONI In questa occasione, Luigi Dall’Igna ci ha tenuto a sottolineare che quello dell’aerodinamica è uno dei settori in cui Ducati Corse è più all’avanguardia di tutti i suoi concorrenti, nonché uno degli ambiti su cui più hanno intenzione di puntare per il futuro. Più poetico Alessandro Valia, che da non-scienziato ha raccontato di come, provando per la prima volta la Panigale V4 R, abbia commentato con Claudio Domenicali: “questa moto è magica!” Qual è stata la pronta risposta dell’AD? Che la magia non c’entra: “le nostre moto sono figlie della scienza”. 

AMMINISTRATORE DELEGATO Domenicali questa mattina, presentando la Mostra, ha dichiarato: “Con questa esposizione vogliamo coinvolgere anche gli appassionati in un processo di trasferimento di conoscenze tra corse e prodotto che da sempre è parte del nostro DNA. Il nostro impegno è rivolto a rendere le Ducati sempre più tecnologiche, performanti, divertenti e sicure, e l’aerodinamica ricopre un ruolo sempre più rilevante. La Panigale V4 R è l’esempio lampante di questa nostra filosofia”.


TAGS: ducati andrea dovizioso danilo petrucci museo ducati anatomia della velocità