Honda CBR600RR: la trasformazione in cafè racer
Special

Indietro nel tempo, la Honda CBR600RR diventa Cafè Racer


Avatar di Danilo Chissalé , il 17/02/21

9 mesi fa - Honda CBR600RR: la trasformazione in cafè racer dell' italiano Von Tuto

Se la vostra supersportiva vi ha stancato potete prendere spunto dalla trasformazione della CBR600 RR di Von Tuto

FENOMENO ALL’INVERSO Le café racer sono tornate di moda negli anni 2000, ma il fenomeno nasce ben più lontano. Una volta le moto sportive erano riservate a chi correva nei Gran Premi, ma per chi sognava di diventare pilota bastava modificare la sella con una monoposto, sostituire il manubrio con due semi-manubri e dotare la propria moto di un cupolino che garantisse un minimo di protezione dall’aria. E se si volesse ribaltare l’ordine degli addendi? Sottraendo elementi quale sarebbe il risultato? Lo ha scoperto Francis Von Tuto, customizzatore italiano con base nel Queensland (Australia) trasformando una vecchia CBR600RR del 2006 in un’affascinante sportiva d’antan.

CBR600RR diventa Cafè Racer: la meccanica CBR600RR diventa Cafè Racer: la meccanica

VEDI ANCHE



MECCANICA IN VISTA Von Tuto ha eliminato tutte le carenature laterali lasciando in bella vista il telaio e il quattro cilindri in linea della supersportiva nipponica, il cupolino ha la classica forma a bolla e un faro singolo circolare. Certo, non ci saranno tubolari o cilindri alettati tipici dei motori raffreddati ad aria, ma a mio modo di vedere il risultato è indubbiamente di tutto rispetto, anche considerando che per far tornare puliti e splendenti collettori e carter c’è dietro un gran lavoro dietro a base di olio di gomito. Invariata la ciclistica, d’altronde quella della CBR600RR era di assoluto rilievo, il telaietto posteriore, invece, è stato modificato per allinearsi al look tipico delle café Racer con sella piatta e codino bombato. Inedito è anche l’impianto di scarico: il terminale sotto la coda – tipico della CBR600RR – è rimasto, ma ora è affiancato da un’uscita aggiuntiva laterale che corre vicino al forcellone.

LA GRAFICA E QUEL DETTAGLIO CHE… Quando si realizza una special la verniciatura è la ciliegina sulla torta che fa la differenza. Quella della CBR di Von Tuto è indubbiamente ben riuscita e accosta il nero a una tonalità di giallo molto in voga negli anni ’70 e ’80, con dettagli in argento. Una piccola macchia sulla pagella c’è… la vaschetta del liquido refrigerante in plastica lasciata in bella vista stona con la cura dei dettagli nelle altre parti della moto. Voto 9,5.


Pubblicato da Danilo Chissalè, 17/02/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox