Pubblicato il 06/10/20

UN NUOVO MONDO La pandemia di coronavirus ha costretto tutti, nel bene e nel male, a fare i conti con un nuovo modo di vivere, abitudini che cambiano e necessità di adattarsi per rispettare le misure di distanziamento sociale e prevenzione fondamentali per il contenimento dei contagi. Per questo motivo, dallo scorso primo ottobre la casa di Hamamatsu ha lanciato l’iniziativa Suzuki Smart Meet. Vediamola in dettaglio.

Suzuki Smart Meet

AGENDA ONLINE I concessionari aderenti all’iniziativa potranno relazionarsi con i clienti in videochiamata, utilizzando i più diffusi canali di comunicazione via web. Tramite una piattaforma online predisposta da Suzuki sul proprio sito ufficiale, gli utenti potranno selezionare il dealer a loro più comodo, visualizzare i giorni e gli orari in cui il concessionario è disponibile per una videochiamata, così da prenotare uno slot. Sarà poi cura del venditore chiamare il cliente al momento prestabilito.

Suzuki Smart Meet: appuntamenti virtuali in concessionaria

WHATSAPP O ZOOM? Si può scegliere in completa autonomia la piattaforma da utilizzare per le videochiamate: tra le opzioni possibili troviamo Skype, Zoom, Facebook Messenger, WhatsApp, Microsoft Teams e Google Meet. In base all’opzione selezionata, il cliente dovrà ovviamente un contatto attivo per garantire il successo della chiamata da parte del concessionario. Al momento della prenotazione, è anche possibile specificare l’argomento che si intende affrontare, o dettagliare le informazioni di cui si ha bisogno. Le videochiamate hanno una durata massima prevista di trenta minuti.

Suzuki Smart Meet: come funziona

ANCHE PER LE AUTO La divisione auto di Suzuki ha già attivato la piattaforma Smart Meet all’inizio del mese di agosto, raccogliendo soddisfazione sia dai clienti che dai concessionari, riuscendo a ottimizzare la gestione del tempo e a digitalizzare (almeno in parte) il processo d’acquisto.


TAGS: Coronavirus Suzuki Smart Meet concessionaria acquisto moto