CALCOLO BOLLO AUTO Il bollo auto è una tassa di possesso, non di circolazione: questo vuol dire che dev’essere pagata da chi è proprietario del veicolo, tutti gli anni, a prescindere dal fatto che la macchina venga utilizzata o che rimanga in garage a fare la polvere. L’ente competente per questo tributo è la Regione in cui vive il proprietario dell’auto, a cui va l'intero importo del bollo (come da recente delibera del Governo). La cifra da versare cambia a seconda della potenza del veicolo, espressa in kiloWatt (senza considerare eventuali decimali), così come riportata sulla carta di circolazione. Se si conoscono solo i cavalli, il conto dei kW è molto semplice: basta moltiplicare i CV per 0,736. Il valore da pagare per ogni kW è proporzionale alla classe inquinante dell’auto (più inquina, più paga).

COME CALCOLARE IL BOLLO Una volta in possesso del dato sui kW della vettura, il bollo si calcola con questa tabella:

Classe ambientale Sotto i 100 kW Sopra i 100 kW
Euro 0 3 €/kW 4,5 €/kW
Euro 1 2,9 €/kW 4,35 €/kW
Euro 2 2,8 €/kW 4,2 €/kW
Euro 3 2,7 €/kW 4,05 €/kW
Euro 4, 5, 6 2,58 €/kW 3,87 €/kW

ACI O AGENZIA DELLE ENTRATE Dal 2007 il bollo tiene conto delle normative comunitarie sulle emissioni inquinanti, secondo la tabella ufficiale dell'ACI (file in formato pdf). Per sapere esattamente quanto deve pagare la propria auto, il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha messo online sul sito dell’Agenzia delle Entrate una pagina dove è sufficiente inserire la targa per leggere l’importo del bollo: la trovate a sul sito dell'Agenzia delle Entrate. Ne esiste anche una versione più articolata, in cui inserire anche i mesi di validità e la regione di residenza (se diversa da quella in cui è registrato il veicolo), sempre sul sito dell'Agenzia delle Entrate.

SUPERBOLLO Per disincentivare l’uso di automobili troppo potenti (che consumano di più e emettono un maggior quantitativo di emissioni inquinanti), nel 2012 il Governo ha introdotto nuovamente il cosiddetto “superbollo”, che dal 1976 al 1997 ha flagellato il mercato italiano delle vetture a gasolio. La versione attuale si applica solo sui veicoli che eccedono i 185 kW di potenza, con un esborso extra pari a 20 € per ogni kW sopra questa soglia. La tassazione si riduce con l’età della macchina, fino ad annullarsi al compimento dei suoi vent’anni di vita. Vi spieghiamo in dettaglio come si riduce la tassazione con il passare del tempo nel nostro approfondimento dedicato al superbollo.


TAGS: superbollo bollo auto calcolo bollo auto