Multe

Attenti, arriva Vergilius


Avatar di Andrea  Rapelli , il 24/07/12

9 anni fa - Il fratello minore del Tutor

Segnatevi la data sul calendario: il 27 luglio arriva Vergilius sulle statali. Non avrà lo sguardo severo dell'incorruttibile Otello Celletti ma, al primo sgarro, fa partire lo stesso il temuto verbale. Ecco come funziona e dov'è.

OCCHIO VIGILE Tempi duri per i piedi pesanti. Dopo l'avvento del Tutor, che si sta allargando a macchia d'olio sulla rete autostradale, a debuttare il 27 luglio prossimo sarà Vergilius, occhio elettronico studiato per beccare i velocisti dell'esodo anche sulle strade statali.

TRATTO-TRATTO L'Anas è partita da un semplice assunto: se con il Tutor, Autostrade per l'Italia è riuscita a ridurre del 19% gli incidenti, perché non installare un meccanismo simile anche sulle strade extraurbane principali? Detto, fatto. Per inciso, il marchingegno non sfrutta sensori annegati nell'asfalto (come il fratellone) ma si appoggia esclusivamente a telecamere e un cervellone capaci, insieme, di calcolare la velocità media e istantanea dei veicoli. Se, dall'elaborazione, i chip estrapolano che state viaggiando a più di 90 km/h (salvo diversa indicazione) parte la multa.

VEDI ANCHE



NEL MIRINO Ecco, allora, dove la longa manu di Vergilius arriverà il 27 luglio: si parte con la statale Aurelia, nel tratto tra il Grande Raccordo Anulare e la località balneare di Fregene, che nel periodo estivo viene presa d'assalto dai capitolini in cerca di refrigerio. In questo pezzo a due corsie per senso di marcia, infatti, il limite dei 90 km/h viene in gran parte ignorato dagli automobilisti romani, che hanno fretta di tuffarsi. Lo stesso accade, secondo la Polizia Stradale, pure sulla SS 309 Romea (qui il limite è 70 km/h) dove le telecamere controllano un tratto di 6,5 km in uscita da Marina Romea e sulla Domitiana, nel napoletano: qui ci sono due portali a tener d'occhio ben 10 km di statale, tra Pozzuoli e Giugliano.

INCASSA PANTALONE Tra l'altro, come già accade per il Tutor, i proventi delle multe elevate grazie a Vergilius non andranno a rimpinguare le sempre avide casse dei Comuni ma quelle dello Stato. Che potrà utilizzarli (c'è da augurarselo) per manutenzione e sicurezza stradale. Naturalmente, questo nuovo controllore tecnologico sarà debitamente segnalato con appositi cartelli. Automobilista avvisato...


Pubblicato da Andrea Rapelli, 24/07/2012
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox