Pubblicato il 18/05/21

VACANZE EN PLEIN AIR Vi solletica l’idea di un fine settimana in totale relax, al mare o in montagna, magari a bordo di una granturismo come Audi A7? O magari una settimana “on the road” ad ammirare le meraviglie dello Stivale, nella comodità di una BMW Serie 5? E perché non fuggire a bordo di una Mercedes Classe C Cabrio, godendosi le strade all’aria aperta? Cosa bisogna sapere quando si noleggia un auto? Quale compagnia scegliere per il noleggio di un’auto? Ce n’è una più conveniente di un’altra? Quando conviene prenotare l’auto a noleggio? Quanto costa noleggiare un’automobile? Seguiteci, e vi racconteremo perché il noleggio di un’auto rappresenta un’alternativa sicura per andare in vacanza, e magari meno costosa di quanto possiate immaginare. 

Noleggio auto: come trovare le occasioni migliori

PERCHÉ NOLEGGIARE UN’AUTO

Con la graduale riapertura delle varie attività, anche quelle all’aria aperta, i parchi tematici e gli stabilimenti balneari, quella del 2021 potrebbe essere un’estate nel segno di una quasi-normalità di cui tutti sentiamo la mancanza. Come arrivare ai luoghi di villeggiatura? Con la campagna vaccinale in pieno svolgimento, e il caos su green card e pass vari, spostarsi in treno o in aereo è ancora abbastanza rischioso.

L’AUTO È SICURA Quasi tutti gli studi concordano nel dire che l’automobile rimane, almeno dal punto di vista sanitario, il mezzo più sicuro con cui spostarsi, specialmente per una famiglia. Ma che fare, se l’auto è piccolina? Perché non valutare l’ipotesi di noleggiare un’auto per una o due settimane? E per l’occasione, magari, togliersi lo sfizio di guidare un modello su cui abbiamo messo gli occhi da tempo ma che, per un motivo o per l’altro, non siamo mai riusciti a mettere nel box?

COSA SERVE PER NOLEGGIARE UN’AUTO?

Noleggio auto: come funzionano gli aggregatori

Ogni compagnia può avere requisiti più o meno diversi, ma ci sono comunque alcuni elementi che, quando si noleggia un’auto, sono la norma

  • Carta di credito: occorre averne almeno una, NON prepagata e NON virtuale: questo vuol dire una di quelle con i numeri in rilievo, e non stampati sulla plastica. La carta deve avere ancora un discreto plafond, necessario per coprire la cauzione del noleggio (solitamente ammonta a qualche centinaio di euro).
  • Patente: una banalità, ma il documento di guida dev’essere in corso di validità. Con l’emergenza Covid le scadenze sono state prorogate: qua trovate tutte le informazioni a riguardo.
  • Età minima: di solito l’età minima per il noleggio di un’auto è di 21 anni. Chi è più giovane paga di più per via della presunta inesperienza al volante. Una norma ampiamente discutibile, ma applicata da praticamente tutte le compagnie.

DOVE NOLEGGIARE L’AUTO?

Le possibilità sono due: la prima, più tradizionale, è quella di recarsi di persona presso uno degli sportelli delle varie compagnie negli aeroporti, o nelle altre sedi dislocate qua e là nelle grandi città. Una soluzione che va benissimo nelle emergenze, ma che non è da preferire, perché costringe a fare i conti con la disponibilità di auto in quel momento (e i relativi prezzi applicati). Se siete tra quelli che pianificano le spese con anticipo, e a cui non piacciono le sorprese, meglio sfruttare la tecnologia moderna.

Noleggio auto: le cose da sapere per noleggiare un'auto

GLI AGGREGATORI Inutile perdersi dietro mille nomi e agenzie: esattamente come per i viaggi in aereo, o la prenotazione di una camera d’albergo, nel 2021 la soluzione migliore e più comoda è quella di utilizzare uno dei tanti aggregatori disponibili su internet (o su app per smartphone), da rentalcars.com a skyscanner, passando per kayak.it e altri ancora. 

COME FUNZIONANO Dalla pagina principale del sito è sufficiente selezionare le date di inizio e di fine noleggio, la località da cui ritirare l’auto (ed eventualmente restituirla), e lasciare che il sistema passi al setaccio tutte le proposte delle diverse società di noleggio, che verranno poi ordinate in base alla convenienza. Una volta individuata l’offerta che fa al caso nostro, si può procedere con il resto della prenotazione, senza mai abbandonare il sito dell’aggregatore.

QUANTO COSTA NOLEGGIARE UN’AUTO?

Noleggio auto: le attenzioni e i trucchi

Non esistono dei “tariffari” che permettono di stabilire il costo giornaliero di noleggio di un’auto: come per i biglietti aerei, o per gli alberghi, le variabili che incidono sul prezzo sono tante e complesse. In generale, però, alcuni aspetti possono incidere - anche in maniera pesante - sul prezzo finale:

  • Periodo di noleggio: la stagionalità è un fattore sempre importante. Nella settimana di ferragosto i prezzi saranno prevedibilmente più alti della prima settimana di giugno. Un altro elemento cruciale è il tempo: noleggiare con qualche settimana di anticipo vi costa sicuramente meno che cercare un’auto all’ultimo minuto, magari due giorni prima. 
  • Tipologia di auto: di base, più l’auto è di fascia alta, più costa noleggiarla. Una Panda per una settimana costa solitamente meno di una Jeep Grand Cherokee per lo stesso periodo di tempo. Ma non è sempre detto (vedi sotto).
  • Optional: gli aggregatori riportano con precisione la dotazione di ogni vettura che si noleggia, ed è quindi possibile scegliere con anticipo ciò di cui si ha bisogno, ed eventualmente organizzarsi per il resto. Nel caso, però, è possibile aggiungere degli optional non previsti (seggiolini, navigatori, catene ecc.) pagando un extra giornaliero.
  • Luogo di consegna: se è lo stesso da cui ritirate l’auto, nessun problema. Se invece pensate di lasciarla in un luogo diverso, il costo del noleggio potrebbe lievitare sensibilmente. Gli amanti del coast to coast sono avvertiti...
  • Politica carburante: consigliamo sempre l’opzione pieno/pieno. L’auto vi viene consegnata con il serbatoio pieno, e alla consegna dovrete fare altrettanto. Questo impone una breve sosta per riempire il serbatoio prima di restituire l’auto, ma è una soluzione preferibile all’alternativa, ossia che la società provveda a mettere il carburante che manca per il pieno, addebitando anche i costi extra per il servizio. Evitate l’opzione pieno/vuoto, perché - a meno di fare conti millimetrici - non è semplice arrivare a destinazione in riserva, e rischiate di rimetterci i litri extra che lasciate nel serbatoio.
  • L’età del conducente: come dicevamo più sopra, l’età minima per noleggiare un’auto è 21 anni, ma solitamente i prezzi migliori si spuntano quando si ha qualche anno in più sulle spalle (ma non troppi, però, perché in quel caso entrano in gioco altri fattori di rischio che fanno lievitare i costi).
  • Altri conducenti: il secondo conducente è solitamente compreso in tutte le offerte, perché è sempre una cosa saggia avere una seconda persona con cui alternarsi al volante in caso di stanchezza, specialmente quando si noleggia un’auto con cui prevedibilmente si percorreranno tanti chilometri. Alcune case, però, potrebbero far pagare un extra giornaliero.
  • Rimozione delle franchigie: le auto a noleggio sono coperte in caso di incidenti, danni, furto o quant’altro, ma ci sono sempre delle franchigie abbastanza alte. Controllate quanto costa toglierle: poche decine di euro potrebbero farvi viaggiare con molti meno pensieri e preoccupazioni.

LE OCCASIONI Se è vero, come dicevo più sopra, che il segmento di un’auto incide in maniera diretta sul costo di noleggio, non arrendetevi subito, armatevi di pazienza e cercate. Usate aggregatori diversi, e confrontate le offerte. Cercate in agenzie meno scontate - e magari di poco più lontane: potreste trovare un’auto di segmento superiore allo stesso prezzo. Provate anche ad aggiungere o togliere un giorno o due al noleggio (sia all’inizio che alla fine), e chissà che non incappiate in piacevoli sorprese. Partendo magari un giorno più tardi, con la stessa cifra potreste farvi una settimana con la decappottabile invece che con l’utilitaria... 

NOLEGGIARE UN’AUTO ALL’ESTERO

Noleggio auto: come funziona

In generale, le condizioni per poter noleggiare un’auto all’estero (carta di credito, età ecc.) non sono molto diverse da quelle dell’Italia. Può essere necessario dotarsi di patente internazionale, che altro non è che un documento che attesta di aver conseguito la patente di guida in Italia. Per ottenerla occorre avere una patente italiana in corso di validità, naturalmente. La patente internazionale serve per circolare nei paesi che non hanno firmato una specifica convenzione con l’Italia

DOVE VALE LA PATENTE ITALIANA Si può sicuramente circolare con la normale patente italiana nei paesi dell’Unione Europea, nel Regno Unito (anche dopo la Brexit), e in diversi altri stati, dalla Turchia alle Bahamas. Negli Stati Uniti è sufficiente la patente italiana in Nevada e California, in Montana (per 30 giorni) e nel Michigan (90 giorni). Negli altri stati, almeno in linea teorica, è obbligatoria la patente internazionale. Il nostro consiglio è comunque quello di informarsi presso la società di noleggio dove si ritira l'auto: in molti casi potrebbe essere sufficiente la sola patente italiana.

COME INFORMARSI Il modo migliore per capire che tipo di documento è necessario per guidare all’estero è consultare il sito viaggiaresicuri.it, curato dal Ministero degli Esteri: si sceglie il paese dove si desidera andare, e in fondo alla pagina si apre la voce “Mobilità”, dove sono riportate tutte le informazioni necessarie.


TAGS: guida noleggio auto noleggio a breve termine aggregatori estate 2021