Pubblicato il 21/06/21

Ai crash test Euro NCAP la Volkswagen ID.4 ha decisamente brillato, portando a casa cinque stelle e punteggi lusinghieri per quanto riguarda gli indici di protezione relativi alle varie categorie: dagli occupanti adulti ai bambini, dalla tutela dei pedoni ai dispositivi di sicurezza. Tuttavia, quando i colleghi spagnoli di KM77 hanno messo alla prova la sua dinamca di guida, nel test dell'alce e nello slalom, è successo questo...

L'ESC NON BASTA La massima velocità a cui il conducente è riuscito a mantenere il controllo e a completare la manovra senza abbattere i birilli è stata di 73 km/h, un risultato poco lunsinghiero, soprattutto alla luce della difficoltà accusata dal pilota nel gestire il veicolo nonostante il deciso uintervento del controllo elettronico di stabilità ESC.

GOMME SOTTO ACCUSA Secondo gli autori del test, la VW ID.4 Pro Performance da 204 CV impiegata nel test ha manifestato un'eccessiva tendenza al sovrasterzo con il contributo dello scarso grip offerto dalle gomme a basso attrito, scelte per migliorare l'autonomia: delle Bridgestone Turanza Eco in misure 235/45R21 all'anteriore e 255/40R21 al posteriore. Un comportamento che ricorda le sensazioni provate al volante della Volkswagen ID.3 nella nostra prova.

Birilli che volano nella prova dell'alce della Volkswagen ID.4

CONFONDE NELLO SLALOM Sorprendentemente, il retrotreno si è invece rivelato molto stabile nella prova di slalom. Persino troppo stabile, visto che per i collaudatori spagnoli la ID.4 si è rivelata poco agile nei cambi di direzione al salire del ritmo. Il comportamento dell'auto, in questo specifico frangente, è stato giudicato tipico dei modelli a trazione anteriore e la cosa li ha sorpresi non poco, visto che, come tutti sanno, la ID.4 ha la trazione posteriore.


TAGS: auto elettriche test dell'alce Volkswagen ID.4 prova dell'alce