Video

Il modo sbagliato di lavare una Ford Bronco: video


Avatar di Emanuele Colombo , il 19/04/22

4 settimane fa - Affonda la sua Ford Bronco nella baia: il video del disastro

Il video di un drone mostra una Ford Bronco semi-affondata in una baia: come ci è arrivata? Storia di un salvataggio impossibile

Una Ford Bronco che spunta così dalle acque ha un che di profondamente suggestivo: quasi come un'apparizione del Mostro di Loch Ness (che per chi non lo sapesse continua a venire ripreso e paparazzato, di qualunque cosa si tratti). Suggestivo, dicevo, a meno che non ne siate il proprietario: in quel caso è più una visione sconfortante. Del resto, non tutte le avventure possono risolversi con una risata, come quella del tipo che ha osato guidare la sua Land Rover Defender sul lago ghiacciato... Qui, come ben documenta il video ripreso da un drone, l'imprudenza è costata cara.

Il Ford Bronco semi-sommerso (il mostro di Loch Ness l'abbiamo aggiunto noi ;-) Il Ford Bronco semi-sommerso (il mostro di Loch Ness l'abbiamo aggiunto noi ;-)

TRAPPOLA PER TURISTI Da quello che si apprende da un'emittente radio locale, la WDEA, la Ford Bronco che spunta dalle acque della baia di Bar Harbor, nel Maine, è stata abbandonata dal proprietario - un tipo del New Jersey, a giudicare dalle targhe - che si sarebbe lasciato andare a qualche testacoda di troppo sulle sabbie bagnate e insidiose della baia: qui si sarebbe incagliato e la marea avrebbe poi sommerso l'auto. Ma come ci è finita lì la Ford Bronco? Non si tratterebbe di un guado andato male, ma di una vera e propria trappola della natura. La baia di Bar Harbor ha infatti maree che vedono le acque salire e scendere anche di 4 metri dal punto più alto a quello più basso. Da due ore prima a due ore dopo la secca, una parte del fondale emerge e accanto a chi ne approfitta per raccogliere conchiglie c'è chi si cimenta nell'offroad.

La Ford Bronco semi-immersa: un'immagine dal drone La Ford Bronco semi-immersa: un'immagine dal drone

VEDI ANCHE



SALVATAGGIO ''IMPOSSIBILE '' Il fondo, però, è parecchio insidioso e se si rimane bloccati, senza riuscire a liberarsi prima della marea, sono guai seri. Basti dire che l'epopea della Bronco incagliata è durata 3 giorni, dal 15 al 18 aprile. Prima del definitivo ripescaggio, la società di rimorchio del luogo Island Towing aveva tentato varie volte il salvataggio, riuscendo a spostare il ''relitto'' di appena una trentina di metri. Nel traino è stata spezzata una fune da 3 pollici (7,6 cm) e non è bastato lo sforzo congiunto di due trattori. La sabbia bagnata ha una presa fortissima. Alla fine un subacqueo ha applicato degli speciali airbag, che sono riusciti a disincagliarlo e a farlo galleggiare: il ''relitto'' è così stato trainato a riva accompagnato dalla musica del film Titanic. 

Quel che spunta dalle acque della Ford Bronco Quel che spunta dalle acque della Ford Bronco

UNA QUESTIONE AMBIENTALE Purtroppo pare che episodi del genere si ripetano spesso a Bar Harbor e gli avvisi esposti dall'amministrazione locale non bastano a dissuadere i turisti troppo avventurosi. Peccato che non sia un toccasana per l'ambiente lasciare il relitto dove sta, perché prima o poi sverserà in acqua tutti i suoi fluidi sintetici: dall'olio motore al carburante, fino al fluido dei freni. Altrimenti una sorta di spaventapasseri a quattro ruote potrebbe forse riuscire dove i cartelli hanno fallito.


Pubblicato da Emanuele Colombo, 19/04/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox