Scheda tecnica e video del quad Engler Desat con motore Audi V10
Video

Engler Desat: l'hyper-quad metà superbike e metà supercar (video)


Avatar di Alessandro Perelli , il 19/09/22

1 settimana fa - Un concept con manubrio, sellino e motore Audi fino a 1.100 CV

Non c'è limite alla fantasia e questo veicolo per super ricchi con il motore di un'Audi R8 5.2 V10, ma che si guida come una motocicletta, ne è l'esempio

GIOCATTOLI PER POCHI FORTUNATI Ai giorni nostri, se parliamo di supercar o hypercar, ogni due settimane ne viene annunciata una. A quanto pare la crisi globale non tocca il fantastico mondo dei super ricchi, che possono permettersi “giocattoli” a quattro ruote sempre più esclusivi e costosi. Con potenze sempre più elevate, una velocità massima ancora maggiore e un prezzo ancora più assurdo. Gli esemplari che costano 2 milioni, 4 milioni o addirittura 10 milioni di euro non fanno più eccezione. E vendono velocemente. Qualche giorno fa, Pagani ha svelato la sua nuova hypercar Utopia e nonostante il prezzo di 2,5 milioni di dollari, c’è già il sold out. E non sono solo le prestazioni o i prezzi che sfuggono di mano, alcune concept car sono al limite della fantasia. Volete un esempio? Prendete la Engler Desat, su cui abbiamo messo gli occhi di recente. Di cosa si tratta? In sostanza è il risultato del matrimonio tra una superbike e un'Audi R8 V10. Una moto abbinata ad un V10… Cosa di più selvaggio? Forse nulla nel panorama automotive odierno. Ma vediamo di cosa si tratta in questo video, mettetevi comodi.

UN IBRIDO AI LIMITI DELL’IMMAGINAZIONE Normalmente un quad ha un passo corto, un'altezza da terra notevole e ruote agli estremi di ogni angolo. Si sterza con un manubrio, proprio come sulle moto, e può andare senza problemi sia strada sia in fuoristrada. Per trasformarlo in un super-quad serve sicuramente un po' di immaginazione e anche una buona dose di follia. Ma l'idea di base di un super-quad non è del tutto nuova, poiché ci sono stati altri tentativi, in passato, di realizzare qualcosa di simile. Tuttavia, prendere un telaio e una trasmissione già esistenti e convertirli in un quad è un’operazione ben più rara. E, badate bene, questa non è solo una creazione messa insieme da uno sprovveduto Archimede Pitagorico dei giorni nostri, qui c'è un bel po' di ingegneria dietro al progetto.

Engler Desat: il super quad dedicato ai ricchi appassionati di concept car Engler Desat: il super quad dedicato ai ricchi appassionati di concept car ALTRI TENTATIVI IN PASSATO Ma prima di arrivare a questo, ricordiamo che Engler non è l'unico a destreggiarsi con un veicolo a quattro ruote a metà strada fra un'auto e una moto. Anche un produttore generalista come Dodge ci ha provato nei primi anni 2000 con il Tomahawk. Invece, il Lazareth LM847 è l’esempio più recente. Quello che Dodge ha fatto (foto in basso da TopSpeed.com) è stato mettere il gigantesco motore V10 da 8,3 litri della Dodge Viper in un telaio di una motocicletta futuristica. E il risultato è stato qualcosa che non sarebbe sembrato fuori posto in un action movie di fantascienza. Era un prototipo in tutto e per tutto e non è mai stato considerato un veicolo di produzione in quanto sarebbe stato impossibile omologarlo per la circolazione su strada. La cosa più notevole accanto al mostruoso motore sono le ruote anteriori e posteriori strette. Con un'esclusiva geometria di sospensioni indipendenti inclinabili, il Dodge non assomigliava a nulla di già visto in precedenza. La velocità massima era di oltre 480 km/h teorici, ma nessuno ha mai avuto il coraggio di provare. Dodge avrebbe costruito in totale 9 Tomahawk perfettamente funzionanti. Ma passiamo oltre.

Engler Desat: il concept Dodge Tomahawk con motore V10 8.3 della Viper Engler Desat: il concept Dodge Tomahawk con motore V10 8.3 della ViperIL PROTOTIPO CON MOTORE ITALIANO Il Lazareth LM847 (foto in basso da RoadandTrack.com) è costruito sullo stesso principio. Il prototipo montava anche doppie ruote anteriori e posteriori e utilizzava un motore Maserati V8 capace di erogare fino a 470 cavalli. In sostanza, non era altro che un gigantesco propulsore, con appoggiata sopra una struttura e un volante per guidare. E non è l'unico super-quad fuori dagli schemi che Lazareth ha costruito, poiché il Wazuma V8M alza ancora di più l’asticella. Costruito attorno allo stesso motore, divide le ruote anteriori per ottenere una configurazione simile a un trike. Con le ruote posteriori accoppiate, si colloca ancora una volta a metà tra il concept di auto e bici, ma anche di trke e quad.

VEDI ANCHE



Engler Desat: il prototipo Lazareth LM847 con motore Maserati Engler Desat: il prototipo Lazareth LM847 con motore MaseratiCOME È FATTO IL SUPER QUAD ENGLER Engler FF Automotive, come viene ufficialmente chiamata l'azienda, viene fondata da Victor Engler. Il concept del Desat, soprannominato Super-Quad da Engler, è iniziato con il sogno di costruire un veicolo tutto suo fin dall'età di dieci anni. Il risultato della sua visione è il modello che vedete qui oggi, un veicolo dall'aspetto piuttosto unico per non dire altro. In apparenza, sembra un'auto da strada fatta a pezzi, ma c'è un po' di più. La Desat inizia la sua vita come un'Audi R8 V10. Viene quindi spogliata di tutto, per arrivare a telaio e trasmissione prima di essere ricostruita con un corpo unico in fibra di carbonio e una disposizione dei sedili come su una superbike. 

Engler Desat: il Wazuma V8M, altro concept di quad sportivo Engler Desat: il Wazuma V8M, altro concept di quad sportivoUNA HYPERCAR CON SELLINO E MANUBRIO Vi sedete sopra invece che dentro e vi piegate in avanti per afferrare il manubrio. Si sterza come si fa come con un quad, ruotando il manubrio a sinistra e a destra. Tutta la meccanica è completamente nascosta dalle sovrastrutture. Ma la vera follia inizia quando accendete il motore V10. L' Audi R8 è già un'auto molto veloce, poiché l'attuale generazione ha 570 CV forniti da un V10 di 5,2 litri (che equipaggia anche la Lamborghini Huracan). Il modello base di Engler Desat è dato per 620 CV, che è già più di quanto si possa immaginare a bordo di un quad. Ma se preferite, Engler lo può portare a una mostruosa potenza di 1.100 CV! Immaginatevi a bordo, senza cintura di sicurezza e senza casco obbligatorio da indossare (a seconda delle leggi vigenti) poiché il Desat è omologato come automobile. È non è così rassicurante sapere che Engler ha collaborato con il produttore di caschi Ruroc per una serie speciale di caschi da abbinare al super quad.

Engler Desat: dall'alto si vedono sella e manubrio da motocicletta Engler Desat: dall'alto si vedono sella e manubrio da motociclettaPRESTAZIONI DA DRAGSTER I numeri ci dicono che tutta questa potenza lanci il pilota e un passeggero opzionale a 100 km/h in circa 2,5 secondi, per fargli raggiungere una velocità massima di 350 km/h. Se siete abbastanza coraggiosi, e restate insensibili alle urla provenienti dallo sfortunato povero diavolo che siede dietro. Detto questo, fortunatamente c'è uno schienale a cui appoggiarsi quando state lanciando il Desat nell’iperspazio. A questo punto, non c'è molto altro da raccontare, poiché il quad è stato svelato solo un paio di settimane fa durante il Salon Privé Concours al castello di Blenheim, in Inghilterra. Quello che ci sentiamo di dire, però, è che questo è forse l'ultimo giocattolo in ordine di tempo per i super ricchi. Almeno per qualche settimana ancora…


Pubblicato da Alessandro Perelli, 19/09/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox