Auto sportive

Lotus Emira sempre di traverso nel video dello shakedown


Avatar di Emanuele Colombo , il 17/12/21

7 mesi fa - Tutto sulla Lotus Emira: dalla tecnica al video col collaudatore

Alla scoperta della Lotus Emira, canto del cigno delle Lotus a motore tradizionale prima dell'elettrificazione. Il video

Dopo la presentazione in live streaming (che potete guardare registrata qui), dallo storico circuito di prova di Hethel arriva un nuovo video della Lotus Emira in azione. Dietro al volante della V6 First Edition – la più potente – c'è Gavan Kershaw, leader dello sviluppo dinamico di ogni Lotus. ''Con la configurazione V6 da 3,5 litri e il compressore, inizi ad accelerare da meno di 1.500 giri e l'auto tira sempre più forte all'aumentare dei regimi. Ecco il feeling che deve dare una vera auto sportiva”, dice Gavan. Di seguito, tutto quello che c'è da sapere sulla nuova “junior supercar” inglese.

IL DESIGN

La nuova Lotus Emira si ispira alla hypercar elettrica Evija, dice la Casa di Hethel. Il richiamo si nota subito nella forma delle prese d'aria sul cofano anteriore, nell'ampiezza di quelle laterali e nelle aperture per lo sfogo dell'aria calda ai lati del posteriore. Nelle forme e nei volumi, però, c'è molto della tradizione, con similitudini ancora più evidenti con l'Evora. Rispetto alle Lotus del recente passato, l'Emira ha superfici leggermente più elaborate, con scalfature sottoporta più marcate che in passato, a mettere in evidenza le minigonne, e dallo spoiler posteriore, che si inserisce nella fiancata con una nervatura in bella vista.

L'ex campione di Formula 1 Jenson Button sulla Lotus Emira L'ex campione di Formula 1 Jenson Button sulla Lotus Emira

GLI INTERNI

Negli interni, dalla connotazione spiccatamente sportiva, dominano semplicità e pulizia, nel pieno rispetto dello stile inglese. L'abitacolo è avvolgente, con la leva del cambio rialzata, per aiutare il pilota a sentirsi tutt'uno con l'auto. Il quadro strumenti è digitale, da 12,3 pollici, a cui si accompagna il display a centro plancia da 10,25 pollici per l'infotainment che comprende navigatore, Apple Carplay, Android Auto e l'integrazione con l'impianto audio premium Kef Uni-Q a richiesta. Gran parte delle superfici sono morbide al tatto. Come su Elise ed Exige parte dello snodo della leva di comando è a vista, sulle Emira con cambio manuale, e il pulsante di avviamento e spegnimento del motore ha una copertura rossa come quella dei pulsanti lanciamissili dei film d'azione. Due i posti, con sedili sportivi a regolazione elettrica a 4 vie come standard e a 12 vie opzionali. Per le valigie ci sono 208 litri di spazio dietro ai sedili, oltre al bagagliaio da 151 litri.

Lotus Emira, gli interni Lotus Emira, gli interni

LA TECNICA

Lotus Emira fa tesoro delle esperienze fatte con Elise, Exige ed Evora, proponendo un'inedita piattaforma in alluminio realizzata con elementi estrusi e uniti con l'aiuto di collanti speciali: una tecnologia di cui Lotus è stata pioniera e che ormai fa parte del suo DNA. “Emira ha le carreggiate più ampie di qualsiasi recente Lotus stradale”, aggiunge Gavan, “migliorando la stabilità, offrendo un'eccezionale tenuta di strada e la sensazione di un baricentro molto basso. È una vera vettura sportiva Lotus che si basa sull'eredità di Elise, Exige ed Evora”. Dell'Elise manca però lo sterzo privo di servoassistenza, visto che qui il servosterzo c'è eccome, di tipo idraulico. Le gomme da 20 pollici di diametro sono calzate da pneumatici Goodyear Eagle F1 Supersport o Michelin Pilot Sport Cup 2 a seconda del tipo di assetto scelto dal cliente: Tour o Sport.

Lotus Emira, vista 3/4 posteriore Lotus Emira, vista 3/4 posteriore

MOTORI E VERSIONI

Canto del cigno dei propulsori tradizionali, prima che Lotus abbaracci l'elettrificazione totale, Emira è inizialmente proposta con due motorizzazioni. Al top della gamma troviamo il 3,5 litri V6 sovralimentato con compressore ereditato dall'Evora. Proposta in abbinamento con un cambio manuale o un automatico, questa unità eroga 400 CV e 420 Nm, che permettono di raggiungere i 290 km/h e di accelerare da 0 a 100 km/h in 4,3 secondi con il cambio manuale: un decimo in meno e 10 Nm di coppia in più per la versione con trasmissione automatica. Meno potente l'Emira con motore 4 cilindri in linea turbo da 2,0 litri, di produzione AMG, montato trasversalmente. Qui i cavalli sono 360, ma a questo propulsore – proposto in abbinamento con cambio manuale o a doppia frizione – corrisponde anche il peso minimo della gamma: pari a 1.405 kg.

VEDI ANCHE



Lotus Emira sul circuito di Laguna Seca Lotus Emira sul circuito di Laguna Seca

LE DOTAZIONI

Tra le dotazioni di serie e a richiesta, sull'Emira si possono avere il sistema keyless, sensori di parcheggio posteriori, launch control (parte del Lotus Drivers Pack opzionale), e localizzatore del veicolo in caso di furto. Oltre ad airbag a tendina, tergicristallo con sensore pioggia e specchi retrovisori a ripiegamento elettrico e a oscuramento automatico. Qui il link al configuratore.

GLI ADAS Gli aiuti alla guida disponibili comprendono il cuise control adattivo, il sistema anti-collisione, il riconoscimento dei segnali stradali, l'avviso di fuoriuscita dalla corsia, il monitoraggio della stanchezza del conducente, l'assistente al cambio di corsia, il monitoraggio del traffico per le manovre in retromarcia e il limitatore di velocità (il limitatore di velocità? Su una Lotus? Davvero? n.d.r.).

I DRIVING MODE Quattro le modalità di guida: Tour, per la massima stabilità e controllo; Sport, per rendere l'acceleratore più reattivo e consentire una maggiore libertà dai controlli di stabilità e trazione; Race, con dinamiche derivate dal motorsport ancora più libere e un quadro strumenti rivisto; e Fully Off, dove il controllo di stabilità è completamente disattivato.

Lotus Emira: volante, comandi e quadro strumenti Lotus Emira: volante, comandi e quadro strumenti

I PREZZI DI LOTUS EMIRA

Per il momento Lotus Emira è proposta in due versioni, quella con motore 2,0 litri turbo firmato AMG e la Emira First Edition: full optional e con il 3,5 litri V6 derivato dalle precedenti Exige ed Evora. I prezzi partono da 72.000 euro per l'entry level e da 95.995 euro per la First Edition. Prezzo, quest'ultimo, molto vicino a quello della Corvette C8 Stingray con il suo V8 da 6,2 litri e 500 CV, che potrebbe essere per l'inglese la classica spina nel fianco. Voi quale scegliereste?

Lotus Emira, vista 3/4 anteriore Lotus Emira, vista 3/4 anteriore

LA SCHEDA TECNICA DELLA LOTUS EMIRA

Motori 2,0 litri, 4 cilindri in linea o 3,5 litri V6
Potenza da 360 a 400 CV
Coppia 430 Nm
Velocità 290 km/h
Accelerazione 4,5 secondi
Trasmissioni manuale, automatica o a doppia frizione
Trazione posteriore
Dimensioni 4,41 x 1,90 x 1,23 m
Posti 2
Bagagliaio 151 litri + 208 litri in abitacolo
Peso da 1.405 kg
Prezzi da 72.000 euro

Pubblicato da Emanuele Colombo, 17/12/2021
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox