Ford Pro Electric SuperVan: scheda tecnica e foto del furgone BEV
Video

Ford Pro Electric SuperVan: l'hyperfurgone a batterie è un mostro di potenza (video)


Avatar di Alessandro Perelli , il 24/06/22

1 mese fa - Prosegue la tradizione della casa americana con i suoi van speciali

Il primo Transit 100% elettrico diventa la base per un prototipo high performance con quattro motori, trazione integrale e quasi 2.000 CV

IL VAN ELETTRICO VUOLE FARE IL DURO Ford è uno dei costruttori più longevi nella storia dell’auto se pensate che è stata fondata nel 1903. Ma la sua gamma include anche veicoli commerciali, dai piccoli van ai grandi camion. Fra questi, uno su tutti ha ottenuto un successo eccezionale, ovvero il Transit. Alzi la mano chi non ha sentito almeno una volta questo nome. Ebbene, il furgone americano che ha motorizzato milioni di persone in tutto il mondo non è stato solo un fedele compagno di lavoro o svago, ma anche un veicolo con aspirazioni sportive da quando la Casa americana ha deciso di equipaggiarlo con un motore potente e chiamarlo “SuperVan”. Pensate che questa bella storia è iniziata oltre 50 anni fa, nel 1971e nell’era della transizione all’elettrico che motore poteva avere l’ultimo modello? Risposta esatta!

LA STORIA DEI SUPERVAN FORD

Ford SuperVan: il furgone BEV americano da quasi 2.000 CV Ford SuperVan: il furgone BEV americano da quasi 2.000 CVPIÙ POTENTE DI UNA HYPERCAR Da qualche parte sotto la carrozzeria del ''superfurgone'' a stelle e strisce multicolor c’è un “telaio pronto per la pista”, basato su quello del nuovo furgone EV Ford E-Transit. Tuttavia, fedele alla tradizione dei SuperVan, c'è scarsa condivisione tra il Transit e questo modello realizzato dalla divisione Performance dell'Ovale Blu. Come accennato, abbiamo visto per la prima volta il SuperVan nel 1971 come veicolo promozionale per il Transit originale e l’ultimo nato è il primo a zero emissioni. Ad alimentare il nuovo Electric SuperVan ci sono quattro motori elettrici, una batteria da 50 kWh e un sistema di controllo che porta a una potenza stimata di 1.972 CV, il che lo rende due volte più potente di una hypercar come la McLaren P1. Tutti questi cavalli sono distribuiti sulle quattro ruote attraverso un sistema di trazione integrale e lo 0-100 km/h è coperto in meno di due secondi, per una velocità massima di 320 km/h (guardate il video in fondo...), roba da non credere.

Ford SuperVan: 4 motori EV, trazione integrale ed elevata downforce Ford SuperVan: 4 motori EV, trazione integrale ed elevata downforce DOWNFORCE PER SFRUTTARE LA POTENZA L'Electric SuperVan combina un pianale E-Transit Custom con un telaio in acciaio e pannelli della carrozzeria in elementi compositi leggeri. L'aspetto aggressivo è ottenuto grazie a uno splitter anteriore, minigonne laterali e diffusore posteriore, nonché enormi aperture che favoriscono il passaggio dei flussi d'aria convogliati dall’ala posteriore. Il risultato di tutto questo permette di generare un carico aerodinamico tale da poter sfruttare al massimo tutta la mostruosa potenza del Van. Lato meccanico, troviamo delle raffinate sospensioni a doppio braccio oscillante con telai ausiliari, montanti e freni prelevati direttamente dai modelli più performanti della casa americana.

Ford SuperVan: l'ala posteriore per generare carico aerodinamico Ford SuperVan: l'ala posteriore per generare carico aerodinamico ABITACOLO SPORTIVO E TECNOLOGIA AVANZATA All'interno sono presenti anche un roll-bar completo e sedili avvolgenti standard FIA. C'è molta tecnologia a bordo dell'Electric SuperVan. Sul cruscotto è presente un ampio touchscreen SYNC della Mustang Mach-E e mantiene la maggior parte delle stesse funzionalità, inclusa la connettività WiFi. La gestione della dinamica prevede anche diversi profili di guida. La modalità “Road” consente una conduzione “normale”, dove le prestazioni sono particolarmente equilibrate e meno impegnative, “Track” è ovviamente per la guida su pista, “Drag” significa la massima accelerazione progettata per l'uso con pneumatici radiali da corsa, “Drift” lo dice la parola stessa: i traversi diventano un gioco da ragazzi e “Rally” è per il massimo rendimento su sterrati e ghiaia. Oltre a queste modalità ci sono i sistemi di controllo della trazione e il launch control, un limitatore di velocità per la corsia dei box e la frenata rigenerativa per massimizzare l'efficienza della batteria. Vi suonerà strano, ma c'è anche un'impostazione “Eco” per risparmiare energia e incrementare l’autonomia quando non avete il piede destro in modalità “martello”.

Ford SuperVan: l'abitacolo spartano ma con infotainment digitale Ford SuperVan: l'abitacolo spartano ma con infotainment digitaleDEBUTTO A GOODWOOD Nonostante le incredibili prestazioni offerte, il SuperVan conserva alcuni elementi pratici. Ciò significa che troverete un ampio vano di carico posteriore, una porta laterale scorrevole e un pratico sistema di ricarica delle batterie. L'Electric SuperVan sarà uno dei protagonisti del Goodwood Hill Climb di questa settimana, la cronoscalata che si tiene tutto gli anni in occasione del Goodwood Festival of Speed in Inghilterra. Al volante ci sarà Romain Dumas, l'attuale detentore del record sul tracciato collinare con la Volkswagen ID.R nel 2019. Non abbiamo ancora le prove, ma immaginiamo che il SuperVan si avvicinerà abbastanza al record. Allora, gustatevi il video e poi diteci la vostra. 

La lunga storia dei Supervan di Ford

Come avrete ben inteso, la casa dell’Ovale Blu ha una bella dimestichezza nel realizzare progetti speciali con i suoi Transit e i Supervan hanno sempre attirato molta attenzione nel corso degli anni. La vicenda vi ha incuriosito come successo a noi? Eccovi una breve storia dei furgoncini ad alte prestazioni di Ford.  

Ford Supervan - 1971

Il Supervan originale è stato concepito come strumento promozionale del modello Mk1 di Transit quando il van era già a listino. È stato costruito su un telaio Ford GT40 con il motore V8 da 400 CV della supercar montato al centro. Il dato dichiarato di velocità massima era di 150 mph (oltre 240 km/h), ma l'aerodinamica sfavorevole, quasi certamente, non permetteva di raggiungerla.

VEDI ANCHE



Ford SuperVan: la prima versione del 1971 Ford SuperVan: la prima versione del 1971

Ford Supervan 2 - 1984

Il Supervan 2 utilizzava una scocca in fibra di vetro che rispecchiava la forma di base del Ford Transit Mk2. I componenti aggiuntivi aerodinamici hanno dato origine a questo aspetto aggressivo e aerodinamico. Sottopelle c'era un telaio per auto da corsa derivato dalla Ford C100 Gruppo C e un motore da competizione Cosworth DFL. Durante una sessione di test sul circuito di Silverstone fu registrata una punta massima di 174 mph (280 km/h).

Ford SuperVan: la seconda versione del 1984 Ford SuperVan: la seconda versione del 1984

Ford Supervan 3 - 1995

Un decennio dopo il Supervan 2, Ford si è cimentata nuovamente nell’elaborazione del suo furgone. Il Supervan 3 era basato sulla versione Mk3 del Transit. Il motore era un V8 Cosworth HB da 3,5 litri costruito per la Formula 1. Nel 2004 il Supervan 3 è stato aggiornato con un nuovo motore Ford-Cosworth Pro Sports 3000 V6.

Ford SuperVan: la terza versione del 1995 Ford SuperVan: la terza versione del 1995

Ford Transit SuperSportVan - 2011

Non un Supervan nel vero senso della parola, il Transit SuperSportVan era comunque un Ford Transit ad alte prestazioni costruito per promuovere la gamma dei commerciali americani. Il veicolo montava un motore diesel a cinque cilindri da 3,2 litri non così performante come i suoi predecessori, infatti erogava “solo” 200 CV. Tuttavia, Ford ha aggiunto grinta al furgone mettendo mano alla carrozzeria con un bodykit speciale, passaruota larghi e verniciatura racing per sottolineare la sua vocazione sportiva.

Ford SuperVan: la quarta versione del 2011 Ford SuperVan: la quarta versione del 2011


Pubblicato da Alessandro Perelli, 24/06/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox