Autore:
Simone Dellisanti

TRADIZIONE ARGENTINA Podio (3°) sin dalla prima partecipazione nel WRC del 2014, prima vittoria mondiale l’anno seguente: lArgentina è sicuramente un terreno fertile che piace tanto a Kris Meeke, l'alfiere del team Citroen Racing e driver della C3 WRC. Il pilota nordirlandese ha confermato il grande feeling con la sua C3 WRC, nel rally di questo weekend, che per l’occasione ha montato un nuovo ponte posteriore (l'assale posteriore).

CRASH BREEN Nel pomeriggio, Meeke, è salito fino al secondo posto, per poi chiudere la prima giornata a 22’’7 dal leader della classifica. Craig Breen, sesto a soli 4’’8 dal quinto, ha visto compromesse le sue buone prestazioni (due terzi tempi) da una penalità di 10’’ secondi per aver timbrato in ritardo al rientro. Purtroppo, poi, ha dovuto ritirarsi al primo passaggio nella Cuchilla Nevada – Rio Pintos, la più lunga PS del week end, dopo aver capottato la sua C3.

SFORTUNA NERA Kris Meeke, consapevole dell’importanza di un podio per il team, non ha corso rischi per resistere a Neuville, e ha tenuto saldamente il terzo posto, con 16’’2 di vantaggio sul quarto, fino a quando è rimasto vittima di una foratura al secondo giro della stessa speciale. Dopo aver concesso circa 2’30, la C3 WRC ha visto svanire il terzo podio della stagione per Citroën Total Abu Dhabi WRT.  Khalid Al Qassimi, quattordicesimo nella sua prima gara dell’anno con la C3 WRC, ha dato il suo contributo alla conquista dei punti per la classifica costruttori.


TAGS: rally argentina citroen C3 WRC wrc 2018