Pubblicato il 25/06/20

SI RIPARTE! La promessa, fatta alla fine della scorsa stagione, è stata mantenuta nonostante gli innegabili strascichi che la pandemia da coronavirus ha portato con sé. E anche se il 2020 poteva quasi già chiudersi nei primi giorni di gennaio con il trionfo della Mini Buggy di Carlos Sainz nell’appuntamento clou dell’anno – la mitica Dakar corsa sugli inediti percorsi dell’Arabia Saudita – Mini Italia ha tenuto fede all’impegno preso. Riportando in pista uno dei trofei monomarca più appassionanti e combattuti del panorama italiano: il Mini Challenge.

Mini Challenge Italia 2019, la partenza della gara di Misano

CALENDARIO Il campionato dunque ripartirà per esaltare ancora una volta le doti corsaiole della piccola ma potente protagonista, la Mini John Cooper Works. Anche in questa edizione, così come nella precedente, ci saranno due diverse classifiche a seconda del tipo di macchina utilizzata: la JCW Challenge Pro con motore turbo da 265 cavalli sarà affiancata dalla più docile (ma non per questo meno divertente) JCW Challenge Lite da 231 cavalli di potenza. Come al solito, per ognuno dei cinque fine settimana di gara saranno previste due sessioni di prove libere, una qualifica da mezz’ora e due gare da 25 minuti più un giro. Si partirà il 18 e 19 luglio dall’autodromo internazionale del Mugello, per poi toccare tutti i circuiti storici del Bel Paese, da Misano a Imola, da Vallelunga al gran finale di Monza del 17 e 18 ottobre.

Mini Challenge, le Mini John Cooper Works Pro e Lite protagoniste anche nel 2020

GO-KART FEELING Impossibile, poi, dimenticare la formula collaudata, che è quella dei costi di partecipazione e di gestione decisamente contenuti e della valanga di premi – in denaro e materiale di consumo (carburante e gomme slick Hankook) – previsti ogni weekend per i primi cinque piloti della categoria Pro e i primi tre della Lite, oltre al ricco montepremi di fine stagione. Un modo ulteriore per spostare ancora un po’ più in là l’asticella e il senso di appagamento del go-kart feeling, la tipica sensazione che si ha alla guida delle Mini stradali riprodotta all’ennesima potenza sulle piccole belve da pista, elaborate anche quest’anno dalla Promodrive. Le gare saranno trasmesse sulla pagina Facebook Mini Italia e sul sito ufficiale del brand.

Mini John Cooper Works Challenge Edition: il logo che richiama lo stile anni '60

LA NOVITÀ Fino a qui vi abbiamo raccontato il copione che Bmw Group Italia ha recitato e consolidato nelle ultime fortunate stagioni del monomarca Mini. Ma non è tutto, perché lo strano 2020 porta con sé anche due interessanti novità. Da un lato, il campionato è abbinato alla presentazione del modello celebrativo Mini John Cooper Works Challenge Edition, un nuovo ingresso in catalogo in edizione limitata (solo 35 esemplari numerati, tutti con ampie possibilità di personalizzazione) per festeggiare le vittorie nel Rally di Monte Carlo degli anni ’60 e la tradizione del brand britannico che proprio nel 2019 ha tagliato il traguardo delle 60 candeline. Tornando agli aspetti più propriamente corsaioli, invece, debutta in questa stagione il progetto Mini Challenge Academy che consentirà a giovani e promettenti talenti di accedere al monomarca a prezzi agevolati, su auto della categoria Lite messe in pista direttamente da Promodrive con il supporto di piloti esperti in veste di tutor. I giovani partecipanti all’Academy alimenteranno una classifica “Under 25” con premi speciali che consentiranno ai migliori di proseguire la propria carriera nel motorsport.

Mini John Cooper Works Challenge Edition: vista 3/4 anteriore

Mini Challenge Italia, il calendario ufficiale della stagione 2020

Round Data Sede
1 18-19/07 Mugello
2 1-2/08 Misano
3 29-30/08 Imola
4 19-20/09 Vallelunga
5 17-18/10 Monza

TAGS: mini john cooper works Mini Challenge Italia Mini Challenge Academy