Autore:
Matteo Larini

SECONDO E SESTO In una gara pazza contraddistinta da condizioni meteo mutevoli (ed i piloti di Formula E non hanno delle gomme specifiche per l'asfalto umido o bagnato), André Lotterer ha ottenuto un risultato di rilievo, riuscendo a concludere in seconda posizione alle spalle del vincitore Frijns. Sesto Jean-Eric Vergne, partito dodicesimo dopo una qualifica da dimenticare.

PARLA LOTTERER André Lotterer, che grazie al secondo posto si porta ad un solo punto dalla leadership in campionato, è raggiante al termine di un ePrix complicatissimo, in cui l'errore era sempre dietro l'angolo: "Un grande risultato qui a Parigi. La gara di casa per la squadra dove abbiamo ottenuto la secona piazza e dei buoni punti per la battaglia in campionato. Stavo raggiungendo Frijns per involarmi verso la vittoria ma poi ha iniziato a piovere e l'aderenza è crollata. Le condizioni erano poco sicure in pista, per cui ho scelto di stare al sicuro e portare la macchina a casa". Il tedesco avrebbe voluto vincere, ma non era il caso di tentare mosse azzardate: "Non era possibile attaccare senza rischiare: è stato un grande lavoro da parte del team ed anche Vergne ha condotto una buona gara. Siamo in testa al campionato costruttori e sono secondo ad un punto dal leader in quella piloti: vedremo cosa potremo fare la prossima gara".

VERGNE SESTO Partendo dalla dodicesima casella, per Jean-Eric Vergne la corsa è stata anche più difficile. Ciononostante, il pilota di Pontoise è felice di aver recuperato posizioni importanti in ottica classifica: "L'ePrix di Parigi è finito: congratulazioni ad André per il suo secondo posto. Per noi, come squadra, è positivo, perché abbiamo esteso il nostro primato. Per quanto mi riguarda, ho sensazioni miste: le qualifiche sono andate male, ma la gara tutto il contrario. Partire dodicesimo e finire sesto è stato davvero il massimo che potessi fare". L'obiettivo, adesso, è tornare al massimo della forma a Monaco: "Accolgo questi punti con favore, saranno utili alla fine della stagione a New York. Sono felice di andare avanti, in vista di Monaco, provando a migliorare tutto. Cercherò di ottenere la seconda vittoria dell'anno".

 


TAGS: andrè lotterer ds techeetah ParisEPrix 2019 Jean Eric Vergne