F1 2017

Vijay Mallya: dopo la frode anche l'oltraggio alla corte indiana


Avatar Redazionale , il 09/05/17

4 anni fa - F1 2017: dopo la frode per un debito mai restituito, Vijay Mallya, proprietario della Force India, è stato accusato di aver trasferito 40 milioni di dollari ai suoi figli

F1 2017: dopo la frode per un debito mai restituito, Vijay Mallya, proprietario della Force India, è stato accusato di aver trasferito 40 milioni di dollari ai suoi figli

NUOVI GUAI IN VISTA È stato arrestato il mese scorso a Londra, ma subito liberato dietro il pagamento di una cauzione di 650.000 Sterline (circa 767.000 Euro), per non aver mai restituito un debito di 1,3 miliardi di Euro a 17 banche indiane utilizzato per finanziare la sua compagnia aerea, quella Kingfisher Airlines poi andata in fallimento. Ma a quanto pare i guai, per lui, non sono ancora finiti: Vijay Mallya, infatti, è stato accusato oggi dalla Corte Suprema indiana di “oltraggio alla corte”, per aver nascosto i propri averi ed aver trasferito 40 milioni di dollari ai suoi tre figli.

VEDI ANCHE

L'ORA DEI CONTI Ed anche se l'imprenditore indiano nonché proprietario del team Sahara Force India di Formula 1 si sta ostinando nel negare tutto, sarà obbligato a presentarsi il prossimo 10 luglio direttamente di fronte ai giudici, al fine di spiegare questo suo comportamento e permettere alla Corte di esprimere un giudizio sull'accusa di oltraggio.


Pubblicato da Giulio Scrinzi, 09/05/2017
Vedi anche
Logo MotorBox