Pubblicato il 05/11/20

IL PARERE DI TOTO È uno dei grandi temi della stagione, oltre a essere una delle giustificazioni cui si potrebbe appellare Alexander Albon per provare a mantenere il secondo sedile di casa Red Bull: è Max Verstappen a guidare ben al di sopra delle possibilità della monoposto, o è il pilota olandese non sta facendo poi niente di così speciale, con il thailandese in grossa difficoltà a far funzionare la RB16? La verità, come sempre, probabilmente sta nel mezzo ma il team principal rivale, il numero uno di casa Mercedes AMG F1, Toto Wolff, sembra essersi fatto un’idea piuttosto chiara di quanto accade all’interno del box anglo-austriaco…

F1, GP 70° anniversario: Max Verstappen (Red Bull) taglia il traguardo da vincitore

AL DI SOPRA DEI PROBLEMIMax? Sta guidando in maniera fantastica”, ha spiegato il manager della scuderia di Brackley intervistato dal quotidiano olandese De Telegraaf, chiarendo come sia proprio il ventitreenne a meritarsi gli elogi per una stagione che lo ha visto fin qui essere l’unico in grado di inserirsi stabilmente nella contesa tra Hamilton e Bottas: “Verstappen sta guidando molto meglio rispetto alle possibilità della sua macchina. Ogni weekend è sempre lì, i tre amiconi vanno via in testa al gruppo e in ogni gara lui sa sempre come restare aggrappato al vertice della corsa”.

F1 2020: Toto Wolff (Mercedes) e Chris Horner (Red Bull)

HONDA AI SALUTI Insomma, ancora una volta Wolff corteggia un Verstappen che è da anni oggetto del desiderio Mercedes per il post Hamilton. Per il momento, però, Max rimane solo il nemico pubblico numero uno, con Toto che non nasconde la preoccupazione in ottica 2021, quando la Red Bull dovrebbe essere più temibile che mai alla fine del ciclo con i motori Honda: “Credo che vorranno chiudere la loro esperienza come fornitori di power unit in Formula 1 con degli acuti e che, per questo motivo, saranno estremamente motivati a fare bene. Una situazione che ovviamente si applicherà anche alla Red Bull e a Verstappen”. Il 2021 sarà davvero l’anno dell’asso olandese?


TAGS: mercedes formula 1 red bull f1 max verstappen toto wolff