Pubblicato il 02/10/20

SCELTA DIFFICILE Dopo il clamoroso addio della Honda, con il motorista giapponese che uscirà dalla F1 al termine della stagione 2021, la Red Bull (e anche il team satellite AlphaTauri) si trova davanti al rompicapo relativo alla fornitura delle power-unit. È inevitabile che per il 2022, e probabilmente anche per gli anni successivi, la scuderia austriaca debba rivolgersi a Mercedes, Ferrari o Renault. Tutte soluzioni non ottimali, considerando che ci si dovrà affidare o a una delle grandi rivali per il titolo, versandole cospique somme di denaro, o al motorista francese con cui non sono mancate le tensioni negli ultimi anni di convivenza in epoca motori turbo ibridi. 

L'IPOTESI VOLKSWAGEN Una via d'uscita potrebbe materializzarsi relativamente presto, ma con effetti lontani nel tempo. La Volkswagen sta guardando nuovamente alla F1 con interesse, in particolare come categoria in cui riportare la Porsche. Il sito tedesco F1-Insider scrive: ''La casa madre Volkswagen desidera da tempo entrare in F1 con il suo marchio di lusso. Vogliono la Red Bull come squadra partner''.

Pascal Wehrlein è il nuovo pilota Porsche Formula E 2021

PORSCHE AFFASCINATA A questa indiscrezione si aggiunge quanto scritto da Herbert Diess, CEO della Porsche, sul suo profilo Linkedin: ''Secondo me, dovremmo continuare a gareggiare. Lo sport sta diventando neutrale dal punto di vista ambientale grazie all'uso di combustibili sintetici. È molto più eccitante, divertente e interessante della Formula E''. Dalla stagione 2019-2020, la casa di Stoccarda gareggia nel campionato elettrico con una propria scuderia (foto sopra, l'ex F1 Pascal Wehrlein ingaggiato per il campionato 2020-2021), dopo aver abbandonato in precedenza il campionato WEC.

SCENARIO ANCORA LONTANO Se questa ipotesi trova dunque dei riscontri abbastanza solidi, c'è però un aspetto non secondario da tenere in considerazione: la Volkswagen non ha intenzione di entrare in F1 con le attuali regole sulle power-unit, troppo complesse come la stessa esperienza della Honda insegna. Per questo, un'eventuale Red Bull Porsche è ipotizzabile solo dal 2026, quando cambieranno le regole sui motori. In mezzo c'è però un quadriennio in cui la Red Bull dovrà trovarsi un altro partner per continuare a gareggiare su altissimi livelli, trattenendo la sua stella Max Verstappen.


TAGS: porsche red bull f1