La prima volta di Sainz a un gran premio di Formula 1
Formula 1

Carlos Sainz senior racconta il piccolo Carlito al GP Spagna 2003


Avatar di Luca Manacorda , il 06/05/21

4 mesi fa - Sainz senior ha ricordato la prima volta che il figlio a un GP

Carlos Sainz senior ha ricordato la prima volta che il figlio ha visto dal vivo un gran premio di F1

COGNOMI PESANTI Il ferrarista Carlos Sainz fa parte della nutrita schiera di figli d'arte che sono sbarcati nel mondo della F1 e che, attualmente, comprende anche Max Verstappen e Mick Schumacher. A differenza di altri piloti dal cognome pesante, lo spagnolo è però figlio di un campione di un'altra disciplina del motorsport, i rally. Il padre Carlos senior, due volte iridato nel WRC e vincitore anche della Dakar, è stato però lo stesso d'aiuto per entrare in contatto con il Circus, fin dalla prima esperienza del piccolo Carlito a un gran premio.

INCONTRO CON GLI IDOLI Alla vigilia del GP Spagna, quella prima volta è stata raccontata da Carlos senior alla Gazzetta dello Sport: ''Carlos aveva già iniziato a correre nei kart e quella prima volta, era il 2003, aveva 9 anni. Quell'anno ero ospite della Toyota di Ove Andersson che dirigeva il programma F1 e con cui ero rimasto molto legato dai tempi dei rally (Sainz ha vinto i suoi due mondiali WRC nel 1990 e 1992 proprio con Toyota, ndr). Ho una foto di Carlito nell'abitacolo di Olivier Panis o Cristiano da Matta, Però poi quel giorno incontrò anche Jean Todt e Michael Schumacher, il primo pilota di cui era stato tifoso, e ovviamente Fernando Alonso, che diventò presto il suo preferito. A proposito di foto quel giorno ne scattai un'altra. Carlito piccolino che guarda Fernando dal basso con gli occhi sgranati e luccicanti, come se fosse un Dio''.

VEDI ANCHE



F1, GP Spagna 2003: un piccolo Carlos Sainz con Fernando Alonso F1, GP Spagna 2003: un piccolo Carlos Sainz con Fernando Alonso

L'ARRIVO IN FERRARI Da questa stagione, Sainz junior è un pilota della Ferrari. L'esperienza a Maranello è iniziata bene, nonostante le difficoltà di un inverno che ha concesso poco tempo per prendere confidenza con la nuova scuderia: ''Con solo un giorno e mezzo di test alle spalle non è facile andare alla scoperta di una macchina nuova, ma lui sta seguendo la sua strada punto - ha commentato il padre - Da quello che mi ha detto, gli manca ancora qualcosa, non sente la Ferrari ancora al 100% completamente sua. Ma un po' alla volta sta facendo i passi necessari e in questo lo aiuta il bel clima che ha trovato a Maranello''. Sulle sfide da affrontare in questa stagione, Sainz senior ha ancora aggiunto: ''Tutti quelli che hanno cambiato squadra stanno faticando un po' ed è normale che sia così. Ma Carlos sta dimostrando il suo talento, ha una gran fiducia nella Ferrari e con Leclerc si trova molto bene. E' un gran lavoratore soprattutto, gli piace farlo senza fare molto rumore. Sapeva ancora prima che iniziasse che questa sarebbe stata una stagione in cui servirà avere pazienza, ma poi ogni gara fa storia a sé''.


Pubblicato da Luca Manacorda, 06/05/2021

Vedi anche
Logo MotorBox