Max Verstappen boccia ancora Drive to Survive
La serie TV

Verstappen spettatore distaccato di "Drive to Survive"


Avatar di Luca Manacorda , il 11/03/22

2 mesi fa - Il campione del mondo ha confermato la sua avversione verso la serie

L'olandese non ha cambiato opinione sulla docuserie di Netflix, alla quale non si è di nuovo concesso

SUCCESSO E COMPROMESSI Il successo mondiale della docuserie ''Drive to Survive'' è innegabile e ha portato notevoli benefici in termini di popolarità per la F1, soprattutto su mercati in cui il Circus ha sempre fatto fatica a sfondare come quello statunitense. Il prezzo da pagare per questo successo è la narrativa decisamente romanzata di quanto avviene nel corso dei campionati raccontati da ogni singola stagione della produzione di Netflix, la cui quarta stagione esce oggi. Un aspetto che ha fatto storcere il naso a più di un protagonista del Mondiale di F1, scontento di vedere raccontate delle storie diverse da com'è la realtà.

L'AVVERSIONE DI VERSTAPPEN Tra i più critici verso ''Drive to Survive'' c'è senz'altro Max Verstappen. Il pilota della Red Bull per il secondo anno consecutivo non si è concesso ai microfoni di Netflix, in aperta polemica con i metodi di montaggio utilizzati dai produttori. Un bel problema per la docuserie, che in questa stagione racconterà il Mondiale 2021 senza avere a disposizione il pilota laureatosi campione del mondo. Durante i test in Bahrain, in conferenza stampa Verstappen ha affrontato di nuovo la questione della sua avversione verso DtS: ''Hanno simulato alcune rivalità che in realtà non esistono, quindi ho deciso di non farne parte e dopo non ho più rilasciato interviste. No, non cambierò idea''.

VEDI ANCHE



SERIE ROVINATA Il giudizio di Verstappen sul prodotto Netflix è durissimo: ''Penso che fosse già rovinata dopo la prima stagione. Penso di essere un ragazzo piuttosto semplice e voglio solo che ci siano fatti, non esagerazioni. Capisco ovviamente che deve essere così per Netflix, è così che è ogni serie o documentario o come lo volete chiamare. Non è il mio genere''. Il campione del mondo in carica ha concluso aggiungendo che probabilmente un'occhiata la darà comunque: ''Probabilmente lo guarderò e vedrò quanto è esagerato, e continuerò con la mia vita''. D'altronde, anche per il pilota più critico verso la serie, è impossibile resistere alla tentazione di vedere la stagione con il finale più lieto possibile...


Pubblicato da Luca Manacorda, 11/03/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox