Pubblicato il 22/01/21

PRIMO ASSAGGIO DI VERDONA L'avventura di Sebastian Vettel all'Aston Martin è cominciata ufficialmente questa settimana. Il tedesco ha fatto visita per la prima volta alla sede della scuderia a Silverstone, facendo la consueta prova sedile e trascorrendo alcune ore al simulatore, prima di fare rientro nella sua abitazione in Svizzera. Il 2021 sarà un anno molto importante sia per lui, chiamato al riscatto dopo una deludente ultima annata con la Ferrari, sia per il team, al primo anno con il nome e i colori dello storico marchio britannico.

ACCOGLIENZA FREDDA Chi non pare particolarmente coinvolto dall'arrivo di un pilota che conta nel proprio palmares quattro titoli mondiali è Lance Stroll. Il figlio del proprietario della scuderia, che verso Vettel aveva avuto parole non proprio dolci dopo l'incidente tra i due nel GP Italia 2019, ha accolto così il suo compagno di squadra: ''Ha esperienza e sa di cosa ha bisogno una squadra per avere successo. Personalmente, non mi aspetto niente di speciale da lui - ha dichiarato in un'intervista ad AutoHebdo - Il fatto che abbiamo più risorse come squadra e che ora corriamo come Aston Martin non cambierà il DNA di questo team. Non diventeremo un top team in una sola fermata. Il primo passo è raccogliere tutto ciò di cui abbiamo bisogno e poi devi farci qualcosa''.

F1 GP Turchia 2020, Istanbul: Lance Stroll (Racing Point) con il trofeo della pole position

CRITICHE RESPINTE Quando la Racing Point ha annunciato l'ingaggio di Sebastian Vettel al posto di Sergio Perez, i critici di Stroll sono tornati alla carica, sottolineando come il canadese meritasse molto meno di mantenere il sedile rispetto al messicano. A Perez il destino ha poi sorriso, riservandogli un volante addirittura alla Red Bull. Stroll, dal canto suo, respinge ancora una volta le critiche di chi lo ritiene un privilegiato, grazie ai soldi e al ruolo del padre Lawrence: ''Non ho mai avuto la sensazione di aver preso il posto di qualcuno. Credo che ci sia un solo modo per rispondere a tutte le critiche e cioè con una buona prestazione in pista. Le critiche non mi hanno mai influenzato negativamente e lavorerò allo stesso modo''. Nel coros della stagione 2019, Stroll ha conquistato la pole position del GP Turchia ed è salito sul podio nelle gare di Monza e del Sakhir, ma ha anche raccolto 50 punti in meno rispetto a Perez.


TAGS: aston martin vettel f1 Stroll