Autore:
Simone Valtieri

HANOI C'È Arrivata la conferma ufficiale da parte della Formua 1: nel 2020 il Circus aggiungerà una nuova tappa al suo calendario, in Vietnam, più precisamente nella capitale Hanoi, dove i bolidi delle quattro ruote sfrecceranno su un layout che è stato svelato questa mattina dagli organizzatori dell'evento asiatico. La pista si svilupperà tra le strade della capitale e sarà lunga 5,565 km, con 22 curve e un layout particolare, che ricorda nella filosofia - ma non nella forma - quello del circuito cittadino di Baku.

IL LAYOUT La pista stradale di Hanoi sembra aver scopiazzato qua e là parti di altri ben più noti circuiti. Dopo il via la staccata iniziale è una secca curva a sinistra che si raccorda con un 270° a destra, poi una chicane che precede il primo lungo rettilineo, al termine del qualesi gira a destra per poi compiere un altro 270° a sinistra e poi affrontare 1,5km di asfalto a tavoletta. In staccata una curva a 180° gradi porterà le vetture verso l'ultimo settore, quello misto, con una serie di curve in sequenza assimilabili a quelle di Suzuka (se fossero percorse al contrario), o di Austin. L'ultimo 180° a sinistra porta nuovamente sulla retta del via. Potete trovare un video esplicativo su F1.com.

È GIÀ CACCIA AL BIGLIETTO La pista di Hanoi sarà il quarto "cittadino" del Mondiale 2020, assieme a Monaco, Singapore e Baku ma sarà diverso da ognuno dei precedenti. Come tutti i GP inseriti in calendario nelle ultime due decadi, è stato anch'esso progettato dal tedesco Hermann Tilke, e sostituirà idealmente in calendario l'appuntamento di Sepang, da quest'anno fuori dalle tappe del Mondiale. La collocazione sarà in aprile, tra i primi GP iridati del campionato dunque, e sul sito ufficiale della F1 già sono stati messi in palio alcuni biglietti, a questo link. Buona fortuna!


TAGS: formula 1 f1 2020 GP Vietnam Circuito Hanoi Layout GP Vietnam Layout GP Hanoi