Autore:
Simone Valtieri
Pubblicato il 14/12/2018 ore 15:30

DUE CASCHI D'ORO Nel corso della serata di gala dei Caschi d'oro di Autosprint e dei Volanti Aci 2018, oltre a essere stata annunciata la data in cui verrà presentata la prossima monoposto di Maranello, sono stati assegnati i premi per la stagione 2018. Ospiti d'eccezione al Garage Italia, sede dell'evento nel cuore di Milano, Antonio Giovinazzi e Charles Leclerc. Il monegasco debutterà il prossimo anno al volante della Ferrari, dopo l'ottima stagione d'esordio in Formula 1 con la Sauber, che lo ha visto concludere il campionato con 39 punti e 10 piazzamenti nella top ten. L'italiano prenderà invece il suo posto proprio in Sauber, entrambi galvanizzati dall'avventura alle porte.

GRAZIE SAUBER Il monegasco della Ferrari Driver Academy è ormai pronto al salto tra i grandi, e dopo aver ricevuto il suo premio per l'ottima annata 2018, ha commentato: “Quello che verrà sarà il Capodanno più bello della mia vita perché segnerà l’inizio di una stagione fantastica. Ho saputo poco dopo Singapore che avrei guidato per la Ferrari ed è stato emozionante, ma non ha cambiato i miei piani perché dovevo chiudere al meglio per ringraziare il team Sauber Alfa Romeo. È grazie al loro lavoro che sono arrivato al sedile della Ferrari. Della stagione 2018 mi porterò sempre dentro tutto, i momenti belli e brutti, anzi soprattuto questi ultimi perché dai miei errori ho imparato e sono migliorato."

MIRINO SU DUE GP "Per il futuro l’obiettivo è sempre quello di tutti i piloti: imparare e continuare a crescere" - ha proseguito Leclerc - "Io farò la mia parte e so di avere una grande opportunità perché avrò come compagno di squadra Sebastian Vettel. È uno dei più forti, posso solo imparare da lui. A che risultati aspiro? Due GP li vorrei vincere: Monaco, che è quello di casa, sulle strade che percorrevo con l'autobus, e Monza. Non vedo l'ora di correre in Italia con il Cavallino. Ora, però, è arrivato il tempo di stare un po’ in famiglia, ma continuerò ad allenarmi perché voglio farmi trovare pronto".

ITALY IS BACK Tra i protagonisti della serata anche Antonio Giovinazzi, che nel 2019 guiderà per la Sauber e riporterà l'Italia in griglia in Formula 1 dopo ben 8 anni (se si fa eccezione per le due gare corse proprio dal pugliese nel 2017 con il team elvetico, in sostituzione di Pascal Wehrlein). "Aspettavo questa occasione da tanto tempo" - ha esordito l'italiano - "Quando ho firmati con la Ferrari ho raggiunto il primo traguardo, ma quello principale era arrivare a conquistare un sedile, e sono contentissimo di averlo raggiunto per il prossimo anno grazie a un marchio italiano come Alfa Romeo."

A SCUOLA DA KIMI La casa italiana sponsorizzerà la Sauber anche nel 2019, quando Antonio farà coppia con Kimi Raikkonen nel box della scuderia di Hinwil. "Sono emozionato ma carichissimo, sarò compagno di squadra di un campione come Kimi, questo sicuramente potrà aiutare la mi crescita e dare tanto al team" - ha aggiunto Giovinazzi - "Fare le FP1 con loro nel 2018 mi è servito a conoscere l'ambiente e trovare subito l'affiatamento con la squadra, spero di fare un ottimo lavoro e ottimi risultati. Sono onorato di riportare la bandiera italiana in griglia, così i nostri tifosi avranno qualcuno in più da sostenere oltre a Ferrari e Alfa Romeo."


TAGS: ferrari formula 1 Charles Leclerc antonio giovinazzi leclerc f1 2019 Caschi d'oro 2018 Volanti ACI 2018