Pubblicato il 03/04/20

QUANDO SI RIPARTE? La Formula 1 ai tempi della pandemia costringe un po’ tutti a viaggiare con la mente. Così, mentre si discute il possibile rinvio al 2023 dell’entrata in vigore del nuovo regolamento tecnico e dei limiti al budget cap per le prossime stagioni (quelle in cui la crisi economica post pandemia sarà più evidente), qualcuno cerca di capire che ne sarà del mondiale 2020. In effetti, come detto già molte volte, la situazione è ancora decisamente fluida, e difficilmente avremo a breve notizie affidabili su una possibile ripartenza.

F1 GP Gran Bretagna 2019, Silverstone: l'avveniristica palazzina dei box

IL MONDO ALLA ROVESCIA Quello che è certo, è che i vertici di Fia e Liberty Media, così come i responsabili dei circuiti e i promotori dei gran premi, sono in costante contatto per cercare di trovare soluzioni e idee che possano consentire di mettere insieme un mondiale con un discreto numero di appuntamenti. Si parla di weekend su due giorni e persino di doppie gare in uno stesso fine settimana. Ma la proposta più folle e al contempo stuzzicante è quella avanzata dal direttore del circuito di Silverstone, Stuart Pringle: organizzare gare al… contrario!

ENOTSREVLIS Ok, ammettiamo che il titoletto qui di fianco è una scemenza e che non è neppure farina di questo sacco, ma di un tweet di Carlos Sainz (poi cancellato). A parte gli scherzi, l’idea può in realtà anche essere interessante perché permetterebbe l’organizzazione di due gare diverse ma nella stessa location. “Non è – ha spiegato Pringle a Sky Ukun’idea così stupida, se ci pensate. La nostra pista non è omologata per una gara in senso contrario, ma questo è un periodo non ordinario e credo che debbano essere prese decisioni non ordinarie. Non bisogna escludere niente in questo momento, ma vediamo cosa succederà nelle prossime settimane. È difficile per la Formula 1, gli organizzatori devono seguire cosa succede un po’ in tutti i Paesi e non solo in Gran Bretagna. Per questo motivo, un’idea del genere non è così folle”.

F1 GP Gran Bretagna 2019, Silverstone: vista dall'alto dei numerosi fan presenti all'evento

PORTE CHIUSE?La maggior parte dei team – ha proseguito il responsabile del famoso circuito del Northamptonshire – ha sede qui nelle vicinanze, quindi credo che dal punto di vista operativo e logistico non sarebbe così difficile correre due gare a Silverstone. La nostra è una struttura permanente e, in più, la maggior parte delle maestranze potrebbe tornare a dormire a casa la sera dopo ogni sessione. Se è una cosa che può aiutare, saremo felici di farla”. Pringle ha infine analizzato un’altra delle annose questioni discusse in questi giorni: quando si ripartirà, si ripartirà in circuiti senza pubblico a cui avranno accesso solo gli addetti ai lavori?Pensare a gare senza tifosi è abbastanza strano. Ma abbiamo detto alla Formula 1 che lavoreremo al loro fianco in ogni modo per aiutarli nel regolare svolgimento del campionato. Saremo con gli organizzatori del mondiale a prescindere da quale sia la decisione che prenderanno al riguardo per il bene della stagione”.


TAGS: formula 1 silverstone f1 Coronavirus CoViD-19 Stuart Pringle