Autore:
Valerio Colombo

SCATTATA LA SILLY SEASON! Con il Gran Premio di Ungheria si è conclusa la prima parte della stagione 2018 in Formula 1. 12 gare sono già in archivio, 9 ne verranno, ma nelle due settimane e rotte che ci separano dal prossimo appuntamento, il Gran Premio del Belgio a Spa nel weekend del 26 agosto, ferveranno sottotraccia le trattative che porteranno alla compilazione della griglia iridata del 2019. Il primo colpo di questo mercato è arrivato dalla Renault, che si è assicurata i servigi di un top driver come Daniel Ricciardo per il prossimo biennio. Questa mossa, fortemente cercata dall'australiano, non più a suo agio in Red Bull, ha due conseguenze dirette: in primis Carlos Sainz potrà finalmente iniziare a progettare il suo futuro lontano da Enstone con Nico Hulkenberg che è stato confermato al volante della monoposto giallonera. 

AAA TOP DRIVER CERCASI. La seconda conseguenza è il fatto che si sia liberato un sedile prestigioso, quello ovviamente della sua Red Bull. Per sostituire l'asso australiano la mossa più naturale sembrerebbe essere la promozione del giovane talento Pierre Gasly dalla Toro Rosso alla scuderia principale della casa austriaca, ma non è escluso neppure il ritorno all'ovile di Carlos Sainz, pilota veloce e affidabile, già compagno di scuderia di Max Verstappen ai tempi della Toro Rosso. Proprio i rapporti non idilliaci tra i due sembrerebbero però far propendere per la prima ipotesi, mentre sembra meno probabile che a Milton Keynes decidano di buttarsi sul mercato, vista la politica consolidata che vede la Red Bull crescere in casa i propri piloti.

CARLITOS E I GIOVANI Non dovesse avere la sua chance in Red Bull, Carlos Sainz ha l'intera griglia a sua disposizione, visto che posizioni libere sono un po' ovunque, ma le opzioni più probabili appaiono la Toro Rosso (soluzione probabilmente non gradita dallo spagnolo e per la quale la stampa anglofona sta spingendo sul nome di Dan Ticktum, talentino britannico attualmente in Formula 3) e la McLaren, qualora Alonso non dovesse continuare in Formula 1 o magari al posto dello spento Stoffel Vandoorne di questa prima parte di stagione 2018, sebbene a Woking siano impazienti di far debuttare il giovane talentino Lando Norris (Forse parcheggiandolo proprio in Toro Rosso al posto di Hartley?).

DOVE VA ESTEBAN? Mentre in Ferrari dovremo attendere per capire se Raikkonen sarà confermato o se al suo posto arriverà il giovane monegasco Charles Leclerc, resta un enigma capire il futuro di Esteban Ocon, dato come probabile in Renault fino all'altroieri. Oggi invece il giovane francese dovrà reinventare il suo futuro, restando magari in Force India o switchando la sua posizione con Lance Stroll in Williams nel caso in cui il ricco papà di quest'ultimo, Lawrence, rilevasse quote maggioritarie della scuderia recentemente confiscata a Vijay Mallya.

LA GRIGLIA DELLA FORMULA 1 2019

Team Motore Piloti
Mercedes Mercedes Lewis Hamilton
Valtteri Bottas
Ferrari Ferrari Sebastian Vettel
TBA
Red Bull Honda Max Verstappen
TBA
McLaren  Renault TBA
TBA
Renault Renault Daniel Ricciardo
Nico Hulkenberg
Force India Mercedes TBA
TBA
Haas Ferrari TBA
TBA
Sauber Ferrari TBA
TBA
Toro Rosso Honda TBA
TBA
Williams Mercedes TBA
TBA

TAGS: ferrari sainz formula 1 alonso Raikkonen ricciardo f1 2018 leclerc f1 2019 silly season mercato formula 1 ocon