Autore:
Simone Dellisanti

IL SEB FIDUCIOSO Le Prove Libere valide per il Gran Premio di Baku sono state un pò altalenanti per i portacolori della Scuderia Ferrari: "Questo è un circuito un po' complicato, è difficile trovare il ritmo e basta un piccolo errore per non riuscire a mettere insieme un giro buono". Queste le parole di Sebastian Vettel alla fine delle FP2. "Io non ci sono riuscito ma sono contento del long run che abbiamo fatto oggi. La pole position? E' alla nostra portata, dipende solo da noi. Credo che la macchina vada bene e dopo un po' di lavoro sul set up, domani, andrà anche meglio", ha proseguito il tedesco, che non è sembrato per nulla preoccupato nonostante il ritardo di 1,3 secondi dal miglior crono della giornata siglato da Daniel Ricciardo sulla Red Bull (FP2).

IL KIMI SPERANZOSO Di tutt'altro umore il tacito finlandese della Ferrari, Kimi Raikkonen, secondo nelle FP2 e soddisfatto della sua Ferrari SF71H. "Dopo una prima sessione non eccellente caratterizzata da alcuni problemi tecnici, abbiamo fatto dei cambiamenti e lavorato sul set up. Fortunatamente il lavoro ha funzionato. Possiamo ancora migliorare e domani vedremo dove siamo".


TAGS: ferrari sebastian vettel kimi raikkonen gp azerbaijan f1 gp baku 2018