Confronto 2020-2021: Ferrari canguro, crolla la Mercedes
F1 2021

Confronto 2020-2021: Ferrari la migliore, Aston Martin la peggiore, male Mercedes


Avatar di Luca Manacorda , il 30/10/21

1 mese fa - Il confronto tra i punteggi della passata stagione e l'attuale

Dopo che si sono disputati 17 GP, pari all'intero mondiale 2020, ecco il confronto tra la passata stagione e l'attuale

UN ANNO SENZA PRECEDENTI Alla fine del Mondiale 2021 manca ancora più di un mese, ma con diciassette gran premi già disputati è stato eguagliato il numero di appuntamenti del difficile 2020, un anno in cui il campionato è stato riorganizzato tra luglio e dicembre dopo che la pandemia di Covid-19 ha bloccato tutto il mondo da marzo a giugno. Si possono dunque stilare i confronti tra le due annate, andando a scoprire chi si è più migliorato e chi invece è peggiorato rispetto alla precedente stagione. L'attuale mondiale sta rappresentando un'eccezione nell'epoca dei motori ibridi che la F1 ha inaugurato nel 2014: mai nessun team, infatti, era arrivato a sfidare la Mercedes ad armi pari come la Red Bull quest'anno. Una novità che si riflette anche nelle variazioni di punteggio delle due scuderie, con la squadra austriaca seconda per progressi e quella della casa di Stoccarda in analoga posizione ma nella poco ambita classifica di chi è peggiorato di più.

IL CONFRONTO - I PROMOSSI La premessa da fare è che il confronto tra le due stagioni nasce imperfetto: quest'anno, infatti, il punteggio totale a disposizione è leggermente inferiore per via del GP Belgio, di fatto non disputato e che ha visto i primi 10 delle qualifiche ricevere la metà dei punti normalmente assegnati. Solo una piccola parte viene recuperata con i punti assegnati ai primi tre delle due sprint race disputate a Silverstone e Monza. Nonostante ciò, in testa alla classifica salta agli occhi il grande miglioramento compiuto dalla Ferrari, d'altronde reduce da una delle sue peggiori stagioni degli ultimi 40 anni. Il Cavallino Rampante con 250,5 si è migliorato di ben 119,5 punti, un balzo di oltre il 90% rispetto ai 131 totali del 2020. Appena alle sue spalle c'è la Red Bull: un solo punto di guadagno in meno, anche se in percentuale la differenza è notevole a favore della Ferrari dato che la scuderia austriaca arriva da un campionato chiuso al secondo posto a quota 319. Al terzo posto troviamo il team che sta contendendo alla Ferrari proprio il terzo posto nel mondiale Costruttori, ossia quella McLaren reduce già da un'ottima stagione e che quest'anno può godere dei 47 punti totali raccolti nel magico weekend di Monza. Ultima squadra a migliorarsi, ma con un peso specifico elevatissimo seppur non calcolabile in % visto che partiva da un triste zero, è la Williams: la scuderia di Grove quest'anno ha raccolto ben 23 punti, utili per scalare due posizioni nel Costruttori e passare dall'essere la Cenerentola a onorevole ottava.

VEDI ANCHE



IL CONFRONO - I BOCCIATI Sono in maggioranza i team che hanno peggiorato il proprio bilancio rispetto al 2020, ma tra di essi c'è l'Alfa Romeo che ha raccolto un solo punto in meno. Di appena 3 punti è peggiorato il bilancio della Haas, ma più che nei numeri della classifica è nelle prestazioni in pista che si è visto come la scuderia americana stia vivendo una sorta di anno zero, si spera ultimo passo di un percorso da gambero iniziato dopo l'ottimo quinto posto del 2018. In lieve calo anche l'AlphaTauri, ma dietro alla lavagna finiscono tre team che per ambizioni, budget e nomi speravano di ottenere altri risultati. L'Alpine/Renault perde 77 punti ed terza, ma se guardiamo alla percentuale il suo -42% è il secondo dato peggiore. Di certo un risultato che non ci si aspettava nella prima stagione con la nuova denominazione e il ritorno di Fernando Alonso, con un bilancio reso meno amaro dalla vittoria ottenuta da Esteban Ocon in Ungheria. Seconda nella classifica all'inverso è addirittura la Mercedes: il team campione del mondo è tutt'ora primo in classifica generale, ma con 112,5 punti in meno rispetto al 2020 vede la propria leadership minacciata dalla Red Bull. Ultima, sia per punti persi sia in percentuale, l'ambiziosa Aston Martin di Lawrence Stroll fresca di ingaggio di Sebastian Vettel. Per questi due team occorre fare una considerazione: in virtù della filosofia con cui sono state progettate le loro monoposto - come si sa molto simili anche nei dettagli - sono stati tra i più penalizzati dalle novità tecniche introdotte quest'anno per ridurre il carico aerodinamico delle vetture, deleterie soprattutto per chi non adottava un rake estremo come invece sempre fatto dalla Red Bull e in generale dalle auto figlie del suo progettista Adrian Newey.

CONFRONTO F1 2021-2020, TABELLA RIASSUNTIVA

Pos Team Punti 2021 Punti 2020 Differenza %
1 Ferrari 250,5 131 119,5 91,22137
2 Red Bull 437,5 319 118,5 37,14734
3 McLaren 254 202 52 25,74257
4 Williams 23 0 23 NA
5 Alfa Romeo 7 8 -1 -12,5
6 Haas 0 3 -3 NA
7 AlphaTauri 94 107 -13 -12,1495
8 Alpine 104 181 -77 -42,5414
9 Mercedes 460,5 573 -112,5 -19,6335
10 Aston Martin* 62 210 -148 -70,4762

*Considerato il punteggio pieno, con i 15 punti tolti dalla FIA per irregolarità della monoposto


Pubblicato da Luca Manacorda, 30/10/2021
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox