Pubblicato il 13/09/20

A CURSA È stato un vero e proprio dominio, quello della Citroen C3 R5 nella quarta tappa del Campionato Italiano Rally 2020 tra le mitiche strade della Targa Florio. A trionfare è stato ovviamente lui, quell’Andrea Crugnola che, dopo l’affermazione in Gara-2 nel Rally di Roma Capitale e il successo al Ciocco, sembra praticamente inarrestabile. Il trentunenne varesino ha infatti conquistato ben cinque delle sette prove speciali disputate tutte nella giornata di ieri, un po’ come ormai da consuetudine in quest’epoca di rally a porte chiuse e con la rigida applicazione delle regole del distanziamento sociale.

CIR, Targa Florio 2020: Andrea Crugnola (Citroen C3 R5) al passaggio da Floriopoli

MALTEMPO Anche per questo, è stata un’edizione decisamente particolare di “A Cursa”, il modo in cui la Targa è conosciuta in dialetto palermitano. A mancare è stata la classica presentazione-show nel capoluogo siculo, con il quartier generale, lo shakedown e l’arrivo finale spostati sin da subito a Campofelice di Roccella per evitare gli immancabili assembramenti davanti al teatro Massimo. Il rally, poi, è stato ulteriormente accorciato a sole sette prove speciali, a causa dell’arrivo di un forte temporale che ha costretto alla cancellazione degli ultimi due appuntamenti di giornata.

CIR, Targa Florio 2020: Andrea Crugnola e Pietro Ometto (Citroen C3 R5) festeggiano la vittoria

DOMINIO Tutto facile, dunque, per un Crugnola – navigato come al solito da Pietro Elia Ometto – che ha conquistato ben cinque prove speciali (le altre due sono andate a Stefano Albertini e allo specialista delle strade siciliane, il padrone di casa Totò Riolo), prendendo sin da subito la leadership della classifica.  La Citroen C3 R5 ha concluso in 37’34.3, rifilando 13.1 secondi alla Skoda Fabia del primo degli inseguitori, Stefano Albertini. Solo terzo, invece, il campione italiano in carica Giandomenico Basso, che con la sua Volkswagen Polo paga 17.1 secondi dal leader ma mantiene comunque la vetta della classifica con 4 punti di vantaggio sul temibile Crugnola. Chiudono la top-5 Marco Pollara e Totò Riolo, entrambi su Skoda Fabia R5. Il prossimo appuntamento con il Cir è per il 3 ottobre, con il Rallye Sanremo.  

CIR, Targa Florio 2020: Giandomenico Basso (Volkswagen Polo R5)

CLASSIFICA FINALE RALLY TARGA FLORIO 2020

1. Crugnola-Ometto (Citroen C3 R5) in 37'34.3; 2. Albertini-Fappani (Skoda Fabia) a 13.1; 3. Basso-Granai (Volkswagen Polo Gti) a 17.1; 4. Pollara-Mangiarotti (Skoda Fabia) a 36.1; 5. Riolo-Marin (Skoda Fabia) a 41.6; 6. Signor-Pezzoli (Volkswagen Polo Gti) a 48.9; 7. Profeta-Raccuia (Skoda Fabia) a 52.1; 8. Re-Menchini (Volkswagen Polo Gti) a 54.6; 9. Ciuffi-Gonella (Skoda Fabia) a 55.8; 10. Ferrarotti-Grimaldi (Skoda Fabia) a 1'36.8.


TAGS: citroën Campionato italiano Rally CIR Giandomenico Basso targa florio CIR 2020 Rally Targa Florio 2020 Andrea Crugnola