Autore:
Salvo Sardina
Pubblicato il 12/03/2020 ore 21:25

NUOVO RINVIO Doveva già cominciare questo fine settimana con il Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, il Campionato Italiano Rally 2020. E invece, a causa dell’emergenza coronavirus in Italia, già nei giorni scorsi era arrivata la notizia del rinvio e della nuova allocazione in calendario della tappa toscana. L’inizio della stagione CIR era dunque slittato al 15-18 aprile, con il ritorno nel campionato tricolore di una grande classica del panorama motoristico italiano, il Rally 1000 Miglia. Anche questo, però, è stato comprensibilmente rinviato…

Giandomenico Basso e Lorenzo Granai - Skoda Fabia R5

DATA INCERTA La formula l’abbiamo già pronunciata e ascoltata più volte nelle ultime settimane, al punto da farla diventare quasi un mantra in un momento di grande incertezza come quello vi stiamo raccontando: “Rinviato a data da destinarsi”. Frase che ripetiamo anche sul Rally 1000 Miglia – qui la tabella con tutte le gare rinviate e annullate – che, con base a Brescia, si sarebbe svolto in una delle regioni più colpite dall’emergenza sanitaria. La scelta di rinviare è legata, stando alle comunicazioni ufficiali degli organizzatori, al fatto che la manifestazione si sarebbe dovuta disputare proprio all’indomani della scadenza dell’ormai famoso Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri che ha esteso la “zona rossa” a tutto il territorio nazionale. L’inizio ufficiale del campionato dunque, a meno di non così improbabili nuove modifiche al calendario, è fissato dunque per l’8 e 9 maggio a Palermo, sede della mitica Targa Florio.


TAGS: Campionato italiano Rally CIR CIR 2020 Coronavirus CoViD-19 Rally 1000 Miglia 2020