Pubblicato il 11/03/2020 ore 18:35

NUOVA DATA CAUSA CORONAVIRUS Il 43° Rally Il Cioccio e Valle del Serchio, inizialmente previsto come prova d'apertura del CIR 2020, è stato posticipato al weekend del 18-20 giugno. La decisione è stata presa dalla Giunta Sportiva ACI in seguito alle disposizioni prese dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri riguardo le misure per il contenimento e la gestione dell'emergenza epidemiologica legata al Covid-19.

RALLY SARDEGNA ''ACCORCIATO'' Questa decisione comporta una modifica anche per il chilometraggio e la modalità di assegnazione del punteggio del Rally Italia Sardegna 2020, gara del WRC valida anche per il CIR in programma dal 4 al 7 giugno. Verrà assegnato un unico punteggio per il tricolore rally al termine della prima tappa e il punteggio avrà coefficiente 1,5 per gli iscritti al CIR. Questo per permettere ai partecipanti di ripristinare le vetture in tempo per il Rally Il Ciocco nella sua nuova collocazione. La gara toscana sarà valida per il Campionato Italiano Rally, CIR Costruttori, CIR Asfalto, CIR Due Ruote Motrici, Campionato Italiano R1 e Coppa Rally di Zona (6a Zona).

BASSO VINCENTE NEL 2019 L'ultima edizione del Rally Il Ciocco è stata vinta da Giandomenico Basso su Skoda Fabia R5, davanti a Simone Campedelli su Ford Fiesta R5 e Luca Rossetti su Citroen C3 R5. Quarto l'irlandese, già protagonista anche nel WRC, Craig Breen.


TAGS: CIR 2020 Coronavirus Ciocco