Autore:
La Redazione

ALTOLÀ AI RIFIUTI Responsabilità sociale a tutto campo, non solo nel core business. Dopo che lo scorso anno la filiale italiana di Volvo aveva sposato la causa del progetto "LifeGate PlasticLess" per la riduzione delle plastiche nei mari, contribuendo alla posa di tre dispositivi "Seabin" nei porti di Marina di Varazze, Marina di Cattolica e Venezia Certosa Marina, nel 2019 l'impegno si espande grazie all'adesione dei concessionari. La pulizia dei litorali è ora ancor più capillare: da Riccione a Capri, da Pescara a Polignano a Mare, passando per Viareggio, Gallipoli, Cagliari, Marina di Ravenna e altre località. E a piccoli passi, il mare si fa un poco più pulito.

CASO SCUOLA Volvo un marchio auto fra i più attivi in campo ecologia, LifeGate la società riferimento in Italia per lo sviluppo sostenibile. Un binomio naturale, un esempio che fa scuola e mostra come il settore delle quattro ruote abbia a cuore non solo il profitto, ma anche qualità e logenvità del territorio in cui è attivo.

MARE NOSTRUM I dispositivi Seabin utilizzati nell’ambito del progetto LifeGate PlasticLess per la raccolta dei rifiuti galleggianti (particolarmente efficaci in aree come i porti, all’interno dei quali, grazie all’azione dei venti e delle correnti, convergono gran parte dei rifiuti scaricati in mare), sono in grado di catturare dalla superficie dell’acqua circa 1,5 kg di detriti al giorno, ovvero oltre mezza tonnellata di rifiuti all’anno, comprese le microplastiche fino a 2 mm di diametro e le microfibre fino a 0,3 mm, sempre più diffuse e pericolose. Trovandosi nel sale marino e venendo ingerite dai pesci, le microplastiche entrano nella nostra catena alimentare. Meglio disfarsene, Volvo fa la sua parte.

VOLVO FOR PLANET “Ritieniamo come sostenibilità e rispetto per l’ambiente siano doveri imprescindibili per ciascuno di noi - sostiene Michele Crisci, presidente Volvo Car Italia -, non solo a parole, ma anche nei fatti. Per questo abbiamo deciso di ribadire e rafforzare il nostro impegno per limitare la diffusione delle plastiche nei nostri mari. Quanto stiamo facendo è la dimostrazione di come l’approccio di Volvo ai temi della sostenibilità sia ad ampio raggio: non si tratta solo di costruire auto che inquinano il meno possibile, grazie ad esempio all’elettrificazione. La sfida per un’azienda moderna che voglia contribuire concretamente a un futuro sostenibile - conclude Crisci - si gioca su più fronti e coinvolge ogni aspetto che possa compromettere l’equilibrio del sistema di cui facciamo parte”.


TAGS: volvo ecosostenibilità lifegate