Autore:
Lorenzo Centenari

CANTO DEL CIGNO Presto salirà sull'ottovolante e ubriacherà il mercato col suo tasso di tecnologia, coi suoi motori ultraevoluti, col suo design così magnetico ancorché conservativo. In attesa che di Volkswagen Golf debutti l'ottava ed attesissima generazione, ecco una guida dedicata a chi non ha pazienza, e un esemplare della compatta più amata che ci sia lo vuole adesso. Chi si fosse messo in testa di comprare Golf a inverno-primavera 2019, non ha tra l'altro tutti i torti: proprio perché la settima edizione è in run-out, le occasioni fioccano. Passiamo allora il listino ai raggi X.

MOTORI Primo criterio di acquisto, il propulsore. Volkswagen Golf 2019 esiste sia turbo benzina, sia diesel (sia ad alimentazione elettrica, ma di quella tratteremo dopo). Nel primo caso la scelta è tra il 1.0 TSI, nelle potenza da 85 o 115 cv, e il più potente 4 cilindri 1.5 TSI, a sua volta declinato negli step da 130 o 150 cv (versione Sport). Lato gasolio: unica opzione è il 1.6 TDI da 115 cv. Come trasmissione, tutti i motori sono accoppiati di serie al cambio manuale a 6 marce, tranne il 1.0 TSI (5 marce). L'automatico DSG a 7 rapporti è un optional da richiedere a parte.

LA SPORTIVA Quasi un modello a sé, l'edizione di Volkswagen Golf GTI in commercio è equipaggiata di 2.0 TSI turbo benzina da 245 cv. Esiste sia con carrozzeria a 3 porte sia a 5 porte e adotta di serie il cambio DSG. Un must per tutti i fan delle berline al fulmicotone.

ZERO EMISSION GOLF La storica best seller delle vendite europee è anche uno dei pochi modelli sul mercato a prevedere anche una variante totalmente elettrica. Volkswagen e-Golf adotta un'unità da 136 cv accreditata di 150 km/h di velocità massima e 300 km di autonomia con una singola ricarica. 

ALLESTIMENTI Cinque possibilità, a cominciare dalla formula Trendline. Tra gli accessori di serie, anche Tech&Sound Pack, rilevatore di stanchezza e gruppi ottici a Led. Salendo di livello, ecco Golf Business: salgono a bordo Park Pilot con sensori di parcheggio, volante in pelle multifunzione, fari fendinebbia e cerchi in lega da 16 pollici. Ancor più grandi di diametro le ruote di Golf Sport (17 pollici), la carrozzeria a 3 porte: tra le altre dotazioni, allestimento R-Line, assetto sportivo, sterzo progressivo e cristalli posteriori oscurati. Arriviamo così alle versioni premium: Golf Highline significa soprattutto sistema di infotainment evoluto (Active Info Display), climatizzatore automatico (Climatronic) e pacchetto connettività multifunzione (App-connect). Dulcis in fundo, la Executive: finalmente di serie il navigatore (Discover Media) con schermo touch da 8 pollici e aggiornamento mappe gratuito.

ALLA CASSA Il listino parte ufficialmente da quota 20.700 euro, la cifra cioè necessaria per assicurarsi una Volkswagen Golf 1.0 TSI Trendline. 24.500 euro il prezzo di attacco del motore 1.5 TSI, mentre Golf 1.6 TDI spazia da 23.900 euro (Trendiline) a 29.300 euro (Executive). 36.900 euro l'etichetta di Golf GTI, 40.100 euro il costo infine dell'elettrica e-Golf, grazie all'ecobonus da marzo sconto fino a 6.000 euro (con rottamazione).

PROMOZIONI Al momento Golf 7 in configurazione base (1.0 TSI Trendiline) è in sconto di 3.620 euro (17.980 euro), con Progetto Valore Volkswagen è inoltre attivo un finanziamento ad anticipo zero e 36 rate da 249 euro al mese con valore futuro garantito. Noleggio tutto incluso? 36 rate da 425 euro, bollo, RC Auto, polizze furto/incendio e atti vandalici, soccorso stradale e manutenzione programmata compresi nel servizio. A voi la scelta: di proprietà o in prestito?


TAGS: volkswagen golf volkswagen promozioni guida all'acquisto