Autore:
Lorenzo Centenari

RITORNO AL FUTURO 100 di questi anni, Dame BMW. Il centenario lo ha festeggiato dodici mesi fa, ma del suo regalo di compleanno è così fiera da portarlo ancora in tour, come un autentico trofeo. Alla XV edizione di BergamoScienza, la star del padiglione BMW è sempre lei, Sua Maestà Vision Next 100, manifesto in carne ed ossa della visione a lungo raggio di un'industria che fa del progresso la sua bandiera, e della leadership a tutto campo nelle sfere dell'innovazione, dell'ecosostenibilità, dell'attrattività nei confronti dei giovani talenti, infine in termini di profittabilità, la propria mission ambiziosa.

METAMORFOSI Da costruttore di automobili a mobility provider, da mobility provider a tech company. Un giorno, fare spesa da BMW significherà molto di più che non acquistare una semplice vettura. Rivolgersi al brand di Monaco di Baviera sarà come attraversare uno stargate, e accedere a un eldorado vero e proprio di tecnologia, sostenibilità, benessere psicofisico. E sposare una intera gamma di valori il cui protagonista è ancora lui, l'essere umano. In una parola, comprare BMW sarà sperimentare un'esperienza nuova.

BMW WELT Collaudata nel corso degli anni, la partnership tra l'Elica e BergamoScienza (kermesse in scena nel cuore della città di Bergamo dal 30 settembre al 15 ottobre, e che si prefigge di divulgare una cultura scientifica il più possibile moderna e democratica) si rinnova una volta di più. E in veste di Gold Sponsor, pure BMW allestisce all'interno del Bergamo Science Center il proprio padiglione espositivo. Attrazione numero uno, l'esemplare della concept BMW Vision Next 100 presentata l'anno scorso nel contesto delle celebrazioni per il secolo di vita della Casa. 

A ME I COMANDI Una carrozzeria plasmata dal vento (il Cx si assottiglia fino al valore record di 0,18), passaruota "squamati" come una borsetta di coccodrillo, un abitacolo più accomodante di una cabina aeronautica di prima classe, ma soprattutto una serie di soluzioni dinamiche e tecnologiche da far impallidire anche il più fervido dei visionari. La BMW Vision Next 100 non solo, infatti, avanzerà sospinta da motori elettrici a zero emissioni e ad impatto ambientale trascurabile, dalla produzione a monte di energia fino all'utilizzo finale da parte dell'utente. Il capolavoro bavarese di immaginazione in chiave futura adotterà pure sofisticati sistemi di guida autonoma senza mai, tuttavia, sottrarre al conducente il gusto di riprendere i comandi a piacimento. Perché ogni BMW è e sempre sarà un'auto sportiva, prima di tutto. Nessun pulsante fisico, addirittura nessun display: ogni funzione e informazione verrà proiettata in forma virtuale tutt'attorno ai passeggeri. Ma il volante, anzi la cloche, riemergerà dall'arredamento interno ogni qual volta il proprietario avvertisse nostalgia della guida di una volta.

UNA SCOSSA DOPO L'ALTRA Vision Next 100 come affascinante concept car, Vision Next 100 anche come espressione di un intero programma a lunghissima scadenza. Un progetto della durata, appunto, di un secolo. Il prossimo. Nell'attesa che un bel dì le ruote a scomparsa del prototipo Next 100 abbandonino il piedistallo e prendano a rotolare su strade aperte, BMW compie un passo alla volta e disegna una strategia a breve termine che fino a qualche tempo fa non sarebbe stata presa sul serio. Ma il mondo ha accelerato il ritmo tutto d'un tratto: oggi, affermare l'intenzione di elettrificare 25 modelli entro la deadline del 2025, 12 dei quali al 100% nativi elettrici, non suona più così azzardato.

BMW INNOVISION Così come il target di una quota di auto a emissioni zero del 15-20% nell'arco di un decennio scarso, ribadito anche dal presidente di BMW Italia Sergio Solero in persona, visto il trend globale appare più che mai alla portata. Per due settimane, Bergamo è imperiale feudo BMW: oltre al padiglione riservato a Vision Next 100 il pubblico di BergamoScienza protrà visitare, all'interno dell'adiacente tensostruttura del BMW Hub, una mostra interattiva su mobilità, tecnologia e innovazione. Vista la portata della quale, BMW ha coniato un termine ad hoc: benvenuti a BMW Innovision, dove il futuro è di casa.


TAGS: bmw prototipo emissioni zero guida autonoma BMW Vision Next 100 Sergio Solero mobilità del futuro bergamoscienza