APRI E CHIUDI La chiusura in via precauzionale, poi la riapertura in sicurezza. Emergenza (temporaneamente) rientrata, sull'intera A6 Torino-Savona si torna a circolare in entrambi i sensi di marcia. Nella tratta tra Altare e il bivio per la A10, l'autostrada colpita dalla frana del 24 novembre scorso è stata dapprima interedetta al transito, nel pomeriggio di domenica 1° dicembre, in seguito ai segnali di allarme giunti dai sensori di movimento posti sullo smottamento stesso. Come da protocollo, ecco alzarsi nuovamente le transenne per procedere alle verifiche del caso. Effettuati i controlli, la circolazione è ripresa verso le 5.30 di stamattina lunedì 2 dicembre. Ma il quadro resta serio.

Autostrada A6, il viadotto crollato

VIA CRUCIS Povera Liguria, non gliene va bene una, non sotto il profilo della libertà di movimento, almeno. Alluvioni, frane, cedimenti, strade chiuse, località isolate. A una settimana di distanza dallo smottamento che ha distrutto un cavalcavia e interrotto la circolazione dalle parti di Savona, riaprendo così il dibattito sulla sicurezza dei viadotti autostradali (e non), facciamo il punto della situazione traffico e viabilità su tutto il territorio regionale.

RIAPERTURA A METÀ Dopo la chiusura, lunedì 25 novembre, dei viadotti Fado e Pecetti lungo l'autostrada A26 Genova-Gravellona Toce, scelta dettata dalla prudenza e sollecitata proprio dall'episodio del collasso del ponte Madonna del Monte sulla A6 Torino-Savona, da mercoledì 27 novembre è stata riaperta la tratta tra l’allacciamento con l’autostrada A10 e lo svincolo di Masone. Una sola corsia per ogni senso di marcia, bypassando così i due viadotti chiusi per verifiche: i mezzi transitano cioè su una sola carreggiata, per la circostanza divisa in due, una a salire e una a scendere. I pesantissimi disagi alla circolazione registrati a fine novembre sono stati almeno in parte risolti: raggiungere Genova dal Nord Italia, o abbandonare il capoluogo, è ora possibile imboccando anche la A26, senza dover uscire, percorrere tortuose strade provinciali, e poi rientrare.

COLLO DI BOTTIGLIA Circolazione riaperta, ma pur sempre molto rallentata: sotto osservazione è in particolare lo snodo tra la A10 Genova-Ventimiglia e la A26 Genova-Gravellona. Specie negli orari diurni e con il transito dei Tir, tra il bivio A26/A10 e la stazione di Masone si sta in coda o si procede molto lentamente, a causa del cantiere e dell'imbuto in corrispondenza dei due viadotti chiusi. Tutti gli aggiornamenti sul traffico in tempo reale sul portale di Autostrade per l'Italia.

Autostrada A26, proseguono i disagi

IL FATTORE METEO Riaperto dunque al transito anche il tronco di A6 compreso tra gli svincoli di Millesimo e il bivio A6/A10 all'altezza di Savona in direzione Sud, e tra il bivio A6/A10 Savona e Altare in direzione Nord. Comunicazioni tra la Liguria ed il Piemonte Occidentale riallacciate, ma comunque problematiche. Incertezza anche fronte meteo, dal momento che le previsioni oscillano tra pioggia, cielo nuvoloso e bel tempo sia sulla riviera di Ponente che su quella di Levante fino all'Immacolata. L'ansia che da un momento all'altro capitino altri inconvenienti non guarisce. E lo spettro della tragedia del Ponte Morandi che non se ne va.


TAGS: previsioni traffico viabilità liguria autostrada A6 autostrada A26