MINIPASS Piccolo è bello, e così il lasciapassare autostradale non solo cambia design, ma si asciuga anche di dimensioni. Il dispositivo Telepass in vendita a partire da maggio 2019 è di colore nero anziché giallo e grigio, ma anche tre volte più sottile e leggero dell'esemplare attuale, meritandosi così l'appellativo di "tascabile". Vetrina del "Telepass 2.0", la Milano Design Week in corso fino a domenica 14 aprile. Inizialmente in distribuzione da maggio per i nuovi clienti che chiederanno l'attivazione del contratto online, progressivamente (entro la fine del 2019) il dispositivo sarà disponibile anche presso tutti gli altri canali di vendita, come punti Infoblu e circuiti bancari convenzionati.

MULTIUSO La sua principale proprietà consiste nella geolocalizzazione, il nuovo Telepass consente tuttavia anche l'ottimizzazione di una serie di funzionalità tra quelle già sviluppate dalla società del Gruppo Atlantia, e già disponibili con l'app Telepass Pay. Esempi? Il pagamento del parcheggio sulle strisce blu, delle assicurazioni viaggi e di Skipass. Per circa 6 milioni di automobilisti, tanti quanti i titolari di contratto Telepass (9 milioni i dispositivi in circolazione), pedaggi e altri servizi saranno una routine ancor più semplice. Senza contare che la rete Telepass, dopo il recente ingresso in Germania e nei Paesi Scandinavi, copre oggi 11 Paesi europei. Entro fine anno, network attivo anche in Slovenia e Ungheria.


TAGS: autostrade telepass pedaggi milano design week 2019 nuovo telepass