Scatola nera auto obbligatoria da 6 luglio 2022: come funziona?
Sicurezza stradale

Scatola nera obbligatoria, ecco da quando e a cosa serve


Avatar di Lorenzo Centenari , il 13/01/22

6 mesi fa - Dall'estate, black box su tutte le auto di nuova immatricolazione

Come da Regolamento Ue dall'estate black box di serie su tutte le auto di nuova immatricolazione. Ecco cosa registra (e cosa no)

Oggi facoltativo e già piuttosto familiare a numerosi utenti, presto il ''registratore'' di bordo non sarà più un optional. Il Regolamento europeo 2019/2144 impone - tra le altre misure - anche l'adozione, a partire dal 6 luglio 2022, della cosiddetta scatola nera da parte di tutte le auto nuove, oltre che di veicoli commerciali, veicoli industriali e mezzi di trasporto pubblico. Si comincia con le sole nuove immatricolazioni: dal 2024, l'obbligo verrà poi esteso all'intero parco circolante. Il percorso di digitalizzazione passa pure da dispositivi come la ''black box'' (qui la nostra mini guida). Che cosa cambia, in pratica, per gli automobilisti?

Scatola nera obbligatoria da luglio 2022 Scatola nera obbligatoria da luglio 2022

COME PRIMA La prima risposta è ''nulla''. La scatola nera consiste in un device che normalmente viene agganciato sotto il sedile lato guidatore e che, nell'uso quotidiano, è del tutto ininfluente sulle proprie abitudini e stili di guida. Salvo tenere traccia di tutta una serie di parametri tecnici, utili a dirimere controversie legali in caso di sinistro. Tanto che numerose compagnie di assicurazione già da alcuni anni propongono ai propri clienti la black box, spesso in cambio di uno sconto sulla polizza.

TELEMETRIA I dati registrati includeranno la velocità del veicolo, l'intensità della frenata, l’angolo del volante, la sua inclinazione sulla strada, inoltre l'attivazione o meno dei vari sistemi di assistenza in dotazione alla vettura, a partire dalle cinture di sicurezza.

VEDI ANCHE



Scatola nera per individuare causa di incidenti Scatola nera per individuare causa di incidenti

BLACK BOX & CO. Contemporaneamente alla scatola nera, il Regolamento Ue prevede l'introduzione obbligatoria anche di altri sistemi elettronici di sicurezza: come l'Intelligent Speed Assist (ISA), cioè l'avviso di superamento dei limiti di velocità, e la frenata automatica di emergenza. Dispositivi che, a differenza della back box, non interessano tuttavia un aspetto sempre più al centro del dibattito: quello della privacy

ANONYMOUS E a proposito di tutela dei dati: pare che il sistema scatola nera, in caso di incidente, sarà automaticamente accessibile alle forze dell’ordine, ma non alle compagnie assicurative. Sarà inoltre in grado di catalogare il tipo esatto di veicolo e inviare le informazioni ai produttori. L'Ue precisa tuttavia che i dati dovranno essere ''anonimizzati'': significa che le informazioni non potranno essere utilizzate per identificare il proprietario del veicolo. Che infine, i dati stessi dovranno essere cancellati entro un determinato periodo di tempo, senza lasciare alcuna traccia. No, i vostri pettegolezzi non verranno registrati. A quelli - dopo averlo interpellato - già provvederà l'assistente vocale di bordo...


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 13/01/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox