Autore:
Massimo Grassi

4-2-2 (E COSÌ VIA) Lo schema rimane lo stesso, per il resto cambia più o meno tutto. Parliamo di revisioni auto e delle novità introdotte dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti guidato dal Ministro Graziano Delrio. Quindi un’auto immatricolata quest’anno sarà soggetta alla prima revisione tra 4 anni, entro il maggio del 2021 e poi ogni 2 anni. Esattamente come prima.  

STESSO PREZZO Quanto costa la revisione auto? Secondo il decreto appena firmato e in procinto di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale i prezzi rimarranno gli stessi in vigore già oggi: 45 euro in Motorizzazione e 67 in officine convenzionate.

CARTA CANTA Nessun aumento dunque. La principale novità non riguarda infatti i costi ma ciò che ci verrà dato una volta ritirata l’auto dall’officina. Quando il meccanico ci ridarà le chiavi infatti troveremo anche una busta contenente il Certificato di Revisione, una sorta di carta d’identità contenente tutti i dati più importanti dell’auto. Ecco cosa comparirà: luogo e data del controllo, tipo di veicolo, numero di targa, numero di telaio, chilometri totali, risultato revisione auto, eventuali problemi, data prossima revisione, nome officina o ente che ha effettuato il controllo e dell’ispettore. Attenzione poi ai contachilometri totali: con il Decreto Legge si introduce il reato di manomissione con multa di 85 euro.

SE NON SI PASSA LA REVISIONE? Può capitare che la propria auto abbia qualche problema. Cosa succede se l’auto non passa la revisione? I casi sono 2: se i problemi sono minimi il proprietario può approfittare di una deroga di un mese per sistemare i problemi e nel frattempo l’auto può circolare senza impedimenti. Se invece l’auto dovesse presentare problemi più seri, tali da comprometterne il normale funzionamento deve essere condotta immediatamente in un’officina e sistemata entro un mese. Naturalmente il veicolo non potrà circolare fino a riparazioni effettuate.

LUNGA ATTESA Capito quindi cosa vi aspetta? Bene. Ma quando entreranno in vigore le novità per la revisione auto? Manca ancora un bel po': solo dal 20 maggio 2018 infatti tutto sarà pronto e si potrà partire con il nuovo Certificato di Revisione dell'auto.     


TAGS: burocrazia revisione auto