Pubblicato il 26/04/2017 ore 16:50

 ALTRE ROGNE PER TESLA Non c'è pace per Tesla. Dopo la class action lanciata in America contro il costruttore di auto elettriche, per la presunta pericolosità di Autopilot, dalla Cina arriva una richiesta di risarcimento per le portiere posteriori di una Tesla Model X: dopo un incidente verificatosi a Guangzhou in febbraio avrebbero impedito la fuga ai passeggeri.

DICONO SIA ANDATA COSÌ Una certa Lee Tada sedeva con il fidanzato sui sedili posteriori dell'auto quando questa, condotta dall'autista, avrebbe colpito la barriera in cemento al lato della strada a circa 75 km/h, per finire in testacoda. Urtata poi dalla Ford Focus che la seguiva, la Tesla Model X avrebbe preso fuoco e le famose Falcon Doors con apertura verso l'alto si sarebbero bloccate, impedendo l'uscita dal veicolo.

SBLOCCO DI SICUREZZA Tali porte avrebbero un meccanismo di apertura di emergenza, come descritto dal manuale d'uso a bordo dell'auto, ma si troverebbe dentro agli altoparlanti delle portiere: difficile da individuare e azionare per chi, magari, non ha letto il manuale. I passeggeri si sarebbero salvati uscendo dalle porte anteriori, riporta il sito Electrek.

RICHIESTA RIFIUTATA A compensazione dei danni morali, Lee avrebbe chiesto 8 milioni di Yuan (poco più di 1 milione di euro), che Tesla si rifiuta di pagare: secondo l'azienda di Elon Musk, gli occupanti non sarebbero stati in pericolo di vita; i rottami indicherebbero un impatto ad alta velocità; anche la Ford Focus coinvolta avrebbe preso fuoco e le auto con motore tradizionale sarebbero più inclini delle elettriche a incendiarsi.

LA PAROLA ALLE IMMAGINI La motorizzazione americana NHTSA ha condotto un'indagine sul rischio di incendio delle Tesla senza trovare difettosità, ma che gli occupanti non si siano trovati in pericolo di vita appare un'affermazione azzardata, alla luce delle immagini e del video che pubblichiamo. Come andrà a finire?


TAGS: video auto elettriche incidente incendio tesla model x elon musk portiere falcon porte bloccate risarcimento