Per capo di BMW auto a idrogeno alternativa all'elettrificazione
Idrogeno

Elettrificazione unica alternativa? Per il capo di BMW c'è una seconda opzione...


Avatar di Alessandro Perelli , il 16/09/22

2 settimane fa - La transizione ecologica può passare anche dal gas

Oliver Zipse, a capo della Casa tedesca, sostiene fortemente l'idrogeno rispetto all' elettrificazione dei veicoli, le sue parole ci spiegano perché

L’ELETTRICITÀ È L’UNICA SOLUZIONE? C’è un’alternativa all’elettrificazione? I motori a combustione interna hanno i giorni, i mesi, gli anni contati? Si, no, forse… Una massa di notizie e informazioni che ogni giorno bombardano chiunque mastichi un po’ di pane e motori e che contribuiscono a generare perplessità, più che trasparenza. Ma c’è anche chi ha le idee più chiare (non l’unico per la verità) e che, sicuramente, ha voce in capitolo, cioè l’amministratore delegato di un grande costruttore come BMW, ovvero Oliver Zipse, che ha dichiarato apertamente di non supportare le richieste di eliminare completamente il motore a combustione interna e ritiene che si dovrebbe fare di più per promuovere lo sviluppo di veicoli alimentati a idrogeno. Durante un discorso alla recente conferenza dell'Innovation Day a Erlangen, in Germania, il boss della Casa di Monaco ha affermato che i politici dovrebbero rimanere aperti a tutte le nuove tecnologie e non dovrebbero concentrarsi solo sui veicoli elettrici.

BMW e l'idrogeno: il SUV iX5 Hydrogen durante i test dinamici BMW e l'idrogeno: il SUV iX5 Hydrogen durante i test dinamiciPAROLE IMPORTANTI E GIUDIZIOSE Questa la sua opinione: “Pensiamo che sia sbagliato spegnere il motore a combustione in Europa. Il settore avrà un aspetto diverso in termini di scala e struttura rispetto a oggi se si rivolge a una sola tecnologia”. E ha aggiunto che ci sarebbero “enormi effetti positivi sul clima” se l'industria dovesse ridurre le proprie emissioni di CO2 del cinque per cento ogni anno, osservando che la tecnologia dell'idrogeno è un modo per farlo. E mentre molti dei competitor stanno puntando forte sui veicoli elettrici, BMW rimane impegnata nello sviluppo di motori a combustione interna, ibridi, elettrici e auto di serie alimentate a idrogeno. Zipse ha spiegato che uno dei motivi alla base dell'approccio su più fronti di BMW è che in molti paesi l'espansione delle reti di ricarica elettrica richiederà troppo tempo per raggiungere adeguatamente gli obiettivi di protezione del clima. “L'idrogeno è l'unica materia prima che può essere prodotta e immagazzinata in modo sostenibile”, ha affermato il top manager.

VEDI ANCHE



BMW e l'idrogeno: il CEO della Casa tedesca, a sinistra, punta sul gas come alternativa BMW e l'idrogeno: il CEO della Casa tedesca, a sinistra, punta sul gas come alternativaINFRASTRUTTURE GIÀ PRONTE, O QUASI Zipse ha osservato che l'idrogeno non richiede la creazione di nuove costose infrastrutture come per i veicoli elettrici, affermando che le stazioni di servizio possono essere convertite in idrogeno in soli due giorni, riferisce al sito web WirtschaftsWoche. “Il percorso è relativamente breve, a differenza dell’elettromobilità, dove sono necessari collegamenti alla rete di media tensione e un'infrastruttura di ricarica per ogni auto”, e ha concluso: “È un sacco di lavoro. Funzionerà, ma non come l'unica soluzione. Ci vorrà troppo tempo. Ecco perché crediamo fermamente nell'idrogeno, una tecnologia che arriverà presto e arriverà alla BMW, ne sono molto, molto sicuro”. A conferma di questa politica, ricordiamo che la Casa tedesca sta attualmente costruendo una flotta di 100 veicoli alimentati con il gas, che inizieranno la fase di sviluppo e collaudi entro breve tempo.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 16/09/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox