CARTA DI IDENTITÀ La Opel Grandland X è il SUV più grande della gamma di Opel. Ovviamente è il più spazioso e si rivolge a chi cerca un’automobile confortevole, tecnologica e sicura. Il C-SUV della Casa del fulmine nasce dal matrimonio con il Gruppo PSA e condivide la piattaforma EMP2 con la Peugeot 3008. Il suo design, però, è meno sportivo ma più elegante e riesce ad accogliere al suo interno 5 persone e relativi bagagli. In questa guida all’acquisto vediamo assieme quali sono le sue caratteristiche principali; così potrete scegliere la versione giusta per voi.

DIMENSIONI Nonostante sia più grande rispetto a Crossland X e Mokka X le dimensioni di Grandland X possono ancora essere il giusto compromesso per chi ha sì necessità di spazio ma vuole avere un’auto compatta e facile da parcheggiare in città. Infatti misura in lunghezza 4,48 metri, in larghezza 1,86 e in altezza 1,61 con un passo di ben 2,68 metri. Il bagagliaio non ha niente da invidiare alle più spaziose station wagon con una capacità standard di 514 litri estendibile a divanetto abbattuto a 1652 litri. Lo sportello è regolare e l’interno bagagliaio ben rifinito, però quando si caricano i bagagli c’è uno scalino da affrontare tra il piano di carico e la soglia.

Opel Grandland X interni

INTERNI Una volta in abitacolo la parentela con la francese è meno evidente. Qui si bada al sodo e l’effetto “wow” della francese, che propone la scenografica strumentazione digitale dell’i-Cockpit, viene meno. Sulla Grandland X la strumentazione rimane prevalentemente analogica e questo non squalifica la qualità degli interni che sono pratici e confezionati con elegante semplicità. Il sistema di infotainment può essere da 7 pollici o 8 pollici (optional che integra già il navigatore 5.0 IntelliLink, Apple CarPLay e Android Auto) e propone di serie l’hotspot WiFi e i servizi OnStar (chiamata d’emergenza e assistenza telefonica Opel). Optional è presente la possibilità di ricarica wireless per lo smartphone, la telecamera posteriore con vista a 360° e numerose “coccole” per chi siede sul divano posteriore: le bocchette dell’aria dedicate, una presa USB e la possibilità di riscaldare le tre singole sedute.

POLTRONA CERTIFICATA Attorno al posto guida si percepisce qualità: la plancia è morbida sia nella parte alta sia in quella più bassa, la consolle centrale è rivestita con materiali piacevoli da toccare e da guardare. Non c'è grande spazio per la personalizzazione ma i materiali sono tutti di qualità e veramente comodi sono i sedili optional certificati AGR. Sono ben imbottiti, regolabili elettricamente e regolabili nel supporto per le gambe. Sono confortevoli ma anche belli cicciotti e alti, motivo per cui, complice il montante inclinato, bisogna inclinarsi più del solito quando si tratta di salire e scendere.

TUTTI I MOTORI L’offerta motorizzazioni comprende due propulsori a benzina, due a gasolio e la new entry ibrida plug-in. Lato benzina si parte con il piccolo 1.2 litri da 130 CV e 230 Nm di coppia e si sale al 1.6 litri da 180 CV e 250 Nm di coppia. Lato diesel c’è il 1.5 litri ECOTEC da 130 CV e 300 Nm di coppia e il 2.0 litri ECOTEC da 177 CV e 400 Nm di coppia. Queste motorizzazioni prevedono tutte solo la trazione anteriore. Le più potenti da 180 CV benzina e 177 CV diesel sono disponibili solo con il cambio automatico a 8 rapporti mentre le 130 CV benzina e diesel possono avere anche il cambio manuale a 6 marce. La novità è rappresentata dalla Opel Grandland X Hybrid4, l’unica ad avere la trazione integrale. Sotto al cofano c’è il 4 cilindri 1.6 litri turbo benzina da 200 CV che viene abbinato a due motori elettrici dalla potenza complessiva di 109 CV alimentati da un pacco batterie agli ioni di litio da 13,2 kWh posizionato sotto i sedili posteriori. La Grandland ibrida plug-in eroga ben 300 CV e può viaggiare a emissioni zero fino a 59 km di percorrenza totali. Per ricaricarsi completamente servono circa 50 minuti tramite Wallbox da 7,4 kW. L'auto è in ogni caso equipaggiata di serie di caricatore di bordo da 3,3 kW (optional l'upgrade da 6,6 kW).

Opel Grandland X plug-in hybrid

TECNOLOGIA E ADAS Opel mette di serie le luci diurne e fari posteriori a LED per tutte le versioni di Grandland X mentre sono opzionali i full LED Adaptive Forward Lighting: i fari adattivi che illuminano la strada il 30% in più rispetto a quelli tradizionali. Il Cruise Control è di serie per tutte le versioni ma per avere una dotazione completa bisogna scegliere il pacchetto Opel Eye (di serie nelle versione più accessoriate o optional da 250 euro) che integra l’avviso anti collisione, la frenata automatica d’emergenza con riconoscimento pedoni, il monitoraggio dell’angolo cieco, il monitoraggio del livello attenzione conducente, il mantenimento in corsia e il riconoscimento dei segnali stradali. Per avere il Cruise Control adattivo, invece, bisogna aggiungere 400 euro e il sistema potrà essere utilizzato dai 30 ai 180 km/h e, con il cambio automatico, gestirà anche lo stop e la ripartenza.

LISTINO PREZZI I prezzi di Opel Grandland X (per il configuratore ufficiale clicca qui) partono da 27.500 euro per il 1.2 130 CV benzina in allestimento Advance con cambio manuale a 6 marce e arrivano a 35.900 euro mantenendo lo stesso motore con cambio automatico a 8 rapporti in allestimento full optional Ultimate. Il 1.6 benzina da 180 CV con cambio automatico va dai 34.600 euro in allestimento Innovation a 38.900 euro in allestimento Ultimate. Lato diesel il piccolo 1.5 da 130 CV parte da 29.700 euro in allestimento Advance e arriva a 36.100 euro in allestimento Ultimante. Il più potente 2.0 litri da 177 CV parte da un prezzo di 35.800 euro in allestimento Innovation e arriva a 40.100 euro in allestimento Ultimate. Infine la novità ibrida plugh-in 1.6 Hybrid4 AWD parte da 46.900 euro.


TAGS: opel Opel Grandland X guida all'acquisto opel grandland x guida all'acquisto