Autore:
Massimo Grassi

VOTO DI FIDUCIA Dopo un lungo tira e molla il reato di omicidio stradale è legge, grazie ai 149 voti a favore del Senato, chiamato al voto di fiducia sul DDL “palleggiato” da tempo (quasi 4 anni) tra le 2 aule del Parlamento. Un passo accolto con soddisfazione dal Premier Matteo Renzi, che ha twittato “Per Lorenzo, per Gabriele, per le vittime della strada. Per le loro famiglie. L’omicidio stradale è legge. #finalmente”.

FINO A 20 ANNI DI CARCERE Le pene per i pirati della strada diventano quindi ben più aspre rispetto a quanto previsto fino a ieri: chi dovesse, a causa di qualsiasi infrazione del Codice della Strada, provocare un incidente mortale, verrà condannato da un minimo di 2 a un massimo di 7 anni. Ancora più severe le pene per chi dovesse causare la morte per guida sotto effetto di alcool (con tasso alcolemico maggiore di 1,5 g/l) o di droghe: si parte da minimo 8 anni fino a un massimo di 12. Per tasso alcolemico compreso tra 0,8 e 1,5 gli anni di reclusione andranno tra i 5 e i 10 anni. Inoltre vengono raddoppiati i tempi di prescrizione e in caso di flagranza di reato l’arresto è automatico, mentre rimane facoltativo negli altri casi. Se invece l’automobilista presta soccorso immediato alla vittima, l’arresto immediato è escluso.

LESIONI STRADALI Si inaspriscono anche le pene per chi dovesse procurare lesioni a pedoni o altri automobilisti mentre si trova alla guida in stato di ebrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti: da 3 a 5 anni per lesioni gravi e da 4 a 7 per lesioni gravissime. C’è poi un ulteriore inasprimento della pena per chi, dopo aver provocato un incidente mortale o con feriti, dovesse fuggire: in questo caso la pena aumenterà di 1/3 o 2/3, per un minimo di 5 anni di reclusione.

PATENTE ADDIO Chiunque dovesse incappare in una condanna per omicidio stradale rimarrà senza patente per 15 anni in caso di omicidio (pena che arriva fino a un massimo di 30 anni in caso di fuga dal luogo dell’incidente) e 5 in caso di lesioni gravi o gravissime.

 


TAGS: patente legge codice della strada omicidio stradale lesioni omicidio colposo legge omicidio stradale alcool matteo renzi governo renzi voto di fiducia omissione di soccorso alcool e stupefacenti