Autore:
Giulia Fermani

SUPER-HYBRID Fino adesso è stata Ferrari a distinguersi come pioniera nella elettrificazione delle supercar, mettendo però a disposizione dei suoi clienti  soltanto delle soluzioni di ibrido leggero (mild hybrid). Dal CEO del Toro Stefano Domenicali arriva la conferma di quanto già si vociferava questa estate: a fare il passo in più sarà Lamborghini, che al catalogo delle sportive tradizionali aggiungerà supercar e hypercar ibride e full electric. La prescelta per sancire la svolta potrebbe essere la Lamborghini Aventador nel 2021

LAMBO NON RINUNCIA A SOUND E PRESTAZIONI Potremmo dover aspettare un po’ più a lungo di quanto suggerito a giugno da Maurizio Reggiani, Responsabile Tecnico dell'azienda di Sant'Agata, che aveva parlato di una Urus plug-in in arrivo in circa 18 mesi, per trovare una ibrida nel catalogo di Lamborghini. Quanto di più lo sappiamo oggi dal boss di Lambo Stefano Domenicali  che ad Automotive News ha dichiarato che "probabilmente intorno al 2021 Aventador aggiungerà un motore al suo motore V12". A seguire anche la famiglia V10 vedrà una svolta ibrida, con un successore della Huracan ibrido plug-in. Se temete che questo porterà con il tempo a snaturare i tori bolognesi, vi rassicuriamo: il canto di un V12 aspirato e lo scoppiettio durante le cambiate sono due degli aspetti su cui Lamborghini non intende fare compromessi. Quindi per ora possiamo dormire sonni tranquilli.


TAGS: lamborghini aventador lamborghini huracan lamborghini ibrida