Pubblicato il 05/01/21

L'IMPEGNO DI FCA IN INDIA A valle del trovato accordo con PSA per la fusione in Stellantis, FCA annuncia di voler investire 250 milioni di dollari - pari a oltre 200 milioni di euro - per aumentare la sua presenza in India con ''il lancio di quattro nuovi SUV a marchio Jeep nei prossimi due anni''. La scelta, come riportato dall'agenzia stampa internazionale Reuters, avviene in un periodo in cui la pandemia di Covid-19 e il rallentamento del mercato locale in corso già dal 2019 hanno costretto la giapponese Honda Motor Co a chiudere uno dei suoi due stabilimenti e General Motors ha smesso di produrre auto in India per l'esportazione dopo aver cessato le vendite interne nel 2017. Con questa iniziativa, FCA porta il suo investimento complessivo in India a oltre 700 milioni di dollari, inclusi i 150 milioni di dollari dedicati a un nuovo centro tecnologico globale.

Nuova Jeep Compass 2021: un prototipo parcheggiato in un momento di pausa dei test

LAVORI IN CORSO I nuovi investimenti, che interesseranno lo stabilimento posseduto congiuntamente con Tata Motors nell'India occidentale, hanno il dichiarato scopo di conquistare una più ampia quota di mercato nel Paese, oggi inferiore all'1%. In particolare, la strategia di penetrazione prevede di produrre localmente un nuovo SUV di medie dimensioni a tre file di sedili, di poter assemblare le Jeep Wrangler e Cherokee e di lanciare una nuova versione di Jeep Compass (qui la prova consumi della 4xe plug-in hybrid). L'aggiunta di nuovi veicoli al suo portafoglio dovrebbe aiutare la casa automobilistica a migliorare le economie di scala, l'approvvigionamento locale di componenti, ridurre i costi e aumentare le vendite. ''Il nostro nuovo investimento di 250 milioni di dollari ci darà un vantaggio competitivo in più segmenti'', ha affermato Partha Datta, amministratore delegato di FCA India.


TAGS: jeep wrangler jeep cherokee jeep jeep compass fca