Incentivi auto 2022, prenotazioni aperte. Come fare domanda
Ecobonus

Incentivi, aperta piattaforma per prenotazioni. Come funziona


Avatar di Lorenzo Centenari , il 25/05/22

1 mese fa - Caricati sul portale Mise i nuovi fondi. Chi e come può fare domanda

Caricati sul portale Mise i nuovi fondi. Chi e come può fare domanda, quale condizione indispensabile per ottenere il bonus

Ricarica effettuata, il ''serbatoio'' è pieno di energia. Quanto (poco) duri, non si sa, ed è proprio per questo - e alla luce delle esperienze passate - che conviene muoversi. Senza contare il nodo immatricolazioni (vedi sotto), variabile che invece sfugge al controllo sia del cliente, sia del venditore. A partire dalle ore 10.00 di oggi mercoledì 25 maggio 2022 è di nuovo attiva la piattaforma gestita da Invitalia, e consultabile all'indirizzo ecobonus.mise.gov.it, sulla quale i concessionari possono prenotare gli incentivi per l’acquisto di nuovi veicoli - auto e moto - non inquinanti. Consulta la nostra guida completa. Di seguito, un breve ripasso del regolamento.

ECOBONUS 2022: QUALI RISORSE

Per gli incentivi sono stati stanziati 650 milioni di euro per ciascuno degli anni 2022-2023-2024, che rientrano tra le risorse approvate dal Governo nel Fondo automotive per il quale è stata prevista una dotazione finanziaria complessiva di 8,7 miliardi di euro fino al 2030. Come si evince visitando il sito ufficiale, le risorse per l’anno 2022 vengono così ripartite:

  • Per l’acquisto di auto di categoria M1:
     
    • 220 milioni di euro per la fascia 0-20 g/km di CO2 (elettriche);
    • 225 milioni di euro per la fascia 21-60 g/km di CO2 (ibride plug-in);
    • 170 milioni di euro per la fascia 61-135 g/km di CO2 (endotermiche a basse emissioni).
  • Per motocicli e ciclomotori (categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e, L7e): 10 milioni di euro per i veicoli non elettrici e 15 milioni di euro per i veicoli elettrici.
     
  • Per i veicoli commerciali di categoria N1 e N2: 10 milioni di euro.
     

ECOBONUS 2022: C'È CHI PUÒ E CHI NON PUÒ

Il Decreto è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 16 maggio 2022. Pertanto, secondo il principio della retroattività, sono considerati validi per la prenotazione del contributo i contratti di vendita stipulati già a partire da quel giorno.

VEDI ANCHE



PRENOTAZIONE La richiesta del contributo può essere inoltrata esclusivamente dal concessionario. I venditori dovranno confermare le operazioni entro 180 giorni dalla data di apertura della prenotazione, come previsto dall’articolo 6, comma 2, del DM 20 marzo 2019. Ahimé, non è un dettaglio trascurabile, dal momento che le consegne, in molte circostanze, oltrepassano tale scadenza.

INCENTIVI PER CHI Possono accedere agli incentivi 2022 le persone fisiche, mentre le persone giuridiche - alle quali è riservata una quota del 5% delle risorse stanziate per la categoria M1 - possono prenotare i contributi solo ed esclusivamente per le fasce 0-20 e 21-60 g/km CO2, solo se i veicoli sono impiegati in car sharing con finalità commerciali.

PROPRIETÀ Sono stati inoltre stabiliti i requisiti per il mantenimento della proprietà del veicolo acquistato con l’incentivo: 12 mesi nel caso di acquirente persona fisica e 24 mesi nel caso di acquirente persona giuridica. Tale requisito è previsto per l’acquisto di auto, motocicli e ciclomotori: sono esclusi i veicoli commerciali.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 25/05/2022
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox