Autore:
Lorenzo Centenari

AUTONOMIA RECORD, ANZI NO Troppo bello per essere vero, e infatti non lo è. La scorsa estate celebrammo la percorrenza record registrata da Hyundai Kona Electric, Suv a emissioni zero (con batteria long range da 64 kWh) in grado di marciare senza mai doversi collegare alla corrente per la bellezza di 482 km. Ahimé, c'è stato un errore: l'autonomia fino a ieri associata al vessillo Hyundai della mobilità del futuro non può essere convalidata. Urge un ritocco al ribasso: il nuovo valore ufficiale è di "soli" 450 km. A sua volta, Kona Electric edizione light (batterie da 39 kWh) passa da 300 a 290 km di autonomia teorica.

PROBLEMI IN FAMIGLIA A subire un downgrade è anche il range di percorrenza di Kia e-Niro, che proprio di Kona Electric è parente stretta. Inizialmente accreditata di 485 km di autonomia, l'alternativa green del crossover coreano (l'edizione con accumulatori da 64 kWh) sposta l'asticella più in basso di oltre 30 km (454 km). Idem Kia e-Niro 39 kWh: da 310 km a 288 km. Cosa è successo alla coppia di elettro-Suv dagli occhi a mandorla? Che nottetempo qualche malintenzionato abbia manomesso i cavi? In realtà, sia Kona Electric che sua cugina Kia e-Niro godono di ottima salute.

PERCORSO SBAGLIATO In entrambi i casi, di certificare i valori di autonomia comunicati in fase di presentazione si erano occupate agenzie indipendenti. Organizzazioni serie, che tuttavia avrebbero calcolato la distanza senza rispettare pedissequamente i severi paletti piantati dalla normativa WLTP, assai più rigida che non il precedente ciclo NEDC. I tecnici avrebbero in sostanza guidato per un chilometraggio eccessivo in un contesto urbano, cioè una situazione meno energivora che non la marcia in extraurbano, più veloce e dal maggior dispendio di energia. Ripetuti i test correttamente, l'autonomia è risultata inferiore.

ELETTRICHE DI SERIE A Fattore competitivo primario di qualsiasi auto elettrica, l'autonomia di Hyundai Kona Electric e Kia e-Niro era stata insomma sovrastimata. Ambedue gli sport utility conservano in ogni caso un range più che dignitoso, superiore a quello di numerosi electric vehicle di precedente generazione. Poiché, infine, anche il ciclo di omologazione WLTP rispecchia condizioni di guida non sempre replicabili nella realtà, non si meraviglino i proprietari se la loro vettura non pareggiasse i dati riportati in scheda tecnica. Troppi gli elementi che influenzano l'autonomia, temperatura in primis. E siamo a dicembre...


TAGS: auto elettrica ciclo di guida WLTP autonomia auto elettriche hyundai kona electric kia e-niro