Pubblicato il 09/11/20

TECNOLOGIA AL TOP IN UN SUV COMPATTO Hyundai è fra le Case automobilistiche più attive a sostenere la mobilità “green”, quella a basso impatto ambientale o a zero emissioni. Lo ha fatto proponendo una gamma di automobili elettrificate, che vede nella Kona Electric la punta di diamante della sua offerta. Un’auto, come definiscono i coreani, “senza compromessi”, che detiene un record: è il primo SUV compatto 100% elettrico proposto sul mercato. Grazie a Kona Electric, Hyundai si è posta l’obiettivo di raggiungere la leadership nel segmento dei SUV/crossover elettrici di segmento B con un modello molto avanzato tecnologicamente, ma fruibile alla stregua di un’auto con motore tradizionale. E la Kona EV prova ad assolvere questo compito grazie a un design piacevole e attuale, a un comfort elevato e a prestazioni eccellenti, con un’autonomia che arriva fino a 484 km nel ciclo combinato WLTP.

Hyundai Kona Electric: il B-SUV coreano disponibile con due motorizzazioni

COME È FATTO IL B-SUV A ZERO EMISSIONI La Kona Electric reinterpreta in chiave moderna il design della versione con motore a combustione lanciata nel 2017. Alcuni dettagli sono funzionali all’elettrificazione, come la calandra priva di aperture per aumentare l’efficienza aerodinamica, ma lo stile non ne esce stravolto per mantenere la giusta continuità con le altre Kona. L’abitacolo è ampio per quattro passeggeri, la piattaforma su cui è sviluppata consente di ricavare più spazio per la batteria, senza compromettere l’abitabilità e la capacità del bagagliaio, che varia da 332 fino a 1.114 litri. Le finiture sono di ottima qualità, il quadro strumenti LCD da 7” si rivela un valido alleato per tenere sott’occhio le informazioni su autonomia, flussi di energia, gestione delle batterie e dati di marcia. Ma un’auto evoluta sotto il profilo della tecnologia a zero emissioni non può prescindere da un sistema di connettività all’avanguardia, fornita dall’abbonamento ai servizi LIVE per 7 anni, una selezione di funzioni web necessarie per gestire la guida e l’intrattenimento. Attraverso il touchscreen da 7” al centro della console, si può pianificare un tragitto, programmare un rifornimento di energia o seguire gli aggiornamenti sul meteo e verificare la presenza di Autovelox. Anche in questo caso, la rete internet diventa parte integrante della gestione di un viaggio.

Hyundai Kona Electric: l'abitacolo ben rifinito e spazioso

DUE MOTORIZZAZIONI E AUTONOMIA ELEVATA Lato motori, la Kona Electric propone due differenti sistemi elettrici per offrire una scelta più ampia all’interno della sua gamma EV. La versione con batteria da 39,2 kWh e motore da 136 CV (100 kW) e 395 Nm di coppia, garantisce una punta velocistica di 155 km/h e un’autonomia di 305 km (ciclo combinato WLTP). Invece, grazie a una batteria da 64 kWh e un motore da 204 CV (150 kW) con 395 Nm di coppia istantanea, la versione long-range assicura un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,6 secondi, una velocità massima di 167 km/h e una percorrenza di ben 484 km.

TUTTI I TEMPI DI RICARICA La ricarica di entrambe le batterie avviene fino all’80% in circa 54 minuti utilizzando una colonnina in corrente continua da 100 kW. Se la stazione di ricarica è a 50 kW occorrono, invece, 57 minuti per la batteria più piccola e 75 minuti per quella più grande. Attraverso il caricabatterie di bordo da 7,2 kW in corrente alternata, un pieno di elettricità si completa in 9 ore e mezza per la versione long-range e 6 ore e 10 minuti per la più piccola standard-range. Con il caricatore di bordo opzionale da 10,5 Kw (650 euro), il tempo diminuisce rispettivamente a 7 ore e mezza e 4 ore e 50 minuti.

Hyundai Kona Electric: fino a 484 km di autonomia

SULLA SICUREZZA NESSUN COMPROMESSO Naturalmente, non mancano gli assistenti alla guida raccolti nel pacchetto Hyundai SmartSense che, tra gli altri, includono Cruise Control adattivo Stop & Go, frenata automatica con riconoscimento veicoli e pedoni, mantenimento attivo della corsia, monitoraggio angolo cieco, avviso possibili urti posteriori e rilevamento della stanchezza conducente.

CON LA PROMO E PIÙ RAGGIUNGIBILE DI QUANTO PENSIATE Lato prezzi, la Kona Electric attacca il listino con la versione 39 kWh XPrime+ a 38.400 euro. Servono 43.400 euro per la 64 kWh XPrime+, per chiudere con la top di gamma 64 kWh Exellence+ a 49.200 euro. Ma le promozioni della Casa coreana, in abbinamento agli incentivi statali, possono essere la soluzione giusta per mettersi al volante del B-SUV elettrico. Per esempio, con la formula di finanziamento Hyundai By Mobility, estesa a tutta la gamma, si può avere Kona Electric 39 kWh XPrime+ a fronte della rottamazione di un veicolo nella classe da Euro 1 a Euro 4, che da diritto all’ecobonus di 6.000 euro, e un canone di 199 euro mensili per 35 mesi (TAN 4,95% - TAEG 6,33%). Al termine del contratto si può scegliere se riscattare la Kona Electric versando circa 18.093 euro oppure restituirla. Se decidete di continuare l’esperienza a zero emissioni, sappiate che tutta l’operazione vi costerà circa 25.650 euro, cioè 12.750 euro meno del prezzo di listino originale. Un bel vantaggio e una soluzione che premia la flessibilità di questa proposta poiché, a fronte di un modesto sovrapprezzo, si possono includere altri servizi come RC Auto, assicurazione furto e incendio, pacchetti di manutenzione e bollo, pagandoli in un’unica rata, confezionata su misura e portare le scocciature burocratiche al livello delle emissioni inquinanti di Kona Electric, cioè zero.


TAGS: hyundai ecoincentivi hyundai kona electric Promozioni Hyundai kona ev hyundai by mobility